Politica
Sostegno

Centomila euro dalla Regione per i minori fragili

Il progetto "Coltivare inclusione" del Comune di Rho si è aggiudicato il finanziamento

Centomila euro dalla Regione per i minori fragili
Politica Rhodense, 26 Luglio 2022 ore 12:04

C’è anche il Comune di  Rho tra i beneficiari del bando “e-state e + insieme” di Regione Lombardia, realizzato per sostenere gli interventi che accrescono le opportunità di socialità e del benessere fisico, psicologico e sociale dei minori da 0 a 17 anni con disabilità e fragilità personali o legate al nucleo familiare.

Il premio economico al progetto per i minori del Comune

Il progetto “Coltivare inclusione”, messo a punto dal Comune di Rho, è stato ritenuto meritevole di un contributo di 110mila euro: si tratta di un ventaglio di iniziative in diversi ambiti, che comprendono occasioni per conoscere il territorio e promuovere vacanze, eventi e laboratori per favorire l’inclusione dei ragazzi disabili nelle attività promosse da oratori e centri estivi.


“Con questo progetto vogliamo realizzare azioni di supporto concreto per l’inclusione di minori fragili, una categoria che ha sofferto molto anche a causa delle restrizioni della pandemia - ha affermato l’assessore Paolo Bianchi -   Il Comune vuole così aumentare l’offerta di servizi, grazie alla collaborazione con soggetti del terzo settore già operanti sul territorio. E’ proprio grazie alla collaborazione con loro, oltre all’impegno dei nostri uffici, che abbiamo raggiunto questo importante finanziamento.”

Gli altri partecipanti del progetto

Oltre al Comune, il progetto coinvolge Cooperativa Sociale LaFucina, Passi e Crinali Aps Asd, Polisportiva Oratorio San Carlo ASD-APS, STRIPES Cooperativa Sociale Onlus, la Parrocchia San Vittore.

Coltivare l’inclusione è un progetto che si articola in diversi ambiti.  Coltivare la scoperta con la conoscenza e la scoperta del territorio naturale e agricolo del Rhodense con passeggiate e mini trekking accompagnati da Guide Ambientali Naturalistiche e con un laboratorio itinerante. Coltivare cultura mediante laboratori di promozione del patrimonio culturale del territorio. Coltivare per crescere con eventi per i giovani del territorio con concerti e performance (reading, film, esposizioni artistiche..) attivando, anche in collaborazione con le istituzioni scolastiche, percorsi e laboratori per lo sviluppo di identità civica delle giovani generazioni e l’utilizzo responsabile delle tecnologie digitali. Progettazione di spazi ed occasioni anche per i più piccoli, ampliando l’offerta di occasioni educative per la fascia 0-6 anni. Coltivare benessere con  attività ludiche-sportive improntate all’inclusione delle persone con disabilità, alla promozione della parità di genere e alla valorizzazione delle diversità e Coltivare protagonismo attraverso la  promuovere nei periodi extra-scolastici occasioni di incontro, in città e in luoghi di vacanza, per accrescere il protagonismo giovanile mediante l’apprendimento di competenze sociali, la valorizzazione delle capacità individuali e la prevenzione di fenomeni di disagio.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter