CasaPound a Turbigo: un “tranquillo” pomeriggio tra libri e storia

CasaPound a Turbigo: un “tranquillo” pomeriggio tra libri e storia
26 Febbraio 2017 ore 11:34

Era alta l’attesa alla vigilia dell’incontro promosso da CasaPound e ospitato nella Sala delle Vetrate di Turbigo e fissato per sabato pomeriggio, con la presentazione del libro “Con Mussolini, prima e dopo piazzale Loreto” di Domenico Leccisi, alla presenza del figlio Gabriele Leccisi e dell’esponente di CasaPound Stefano Casari. L’Anpi, che per coincidenza proprio la sera prima aveva celebrato al teatro Nuovo Iris l’assemblea costitutiva del circolo di Turbigo, aveva puntato l’indice contro l’Amministrazione turbighese, rea di autorizzare una iniziativa che poteva rappresentare “apologia del fascismo”. Parole alle quali il sindaco Christian Garavaglia aveva replicato bollando “antidemocratica” l’Anpi stessa. Il pomeriggio di CasaPound si è tuttavia alla fine svolto in tutta tranquillità, pur con una cospicua presenza di Forze dell’Ordine. L’evento è stato sostanzialmente incentrato sulla presentazione del volume che racconta le vicende del “trafugatore” della salma di Mussolini.

 

La sera prima, come detto, si è svolto l’incontro costitutivo della sezione turbighese di Anpi. Anch’essa senza tensioni: presenti Primo Minelli, segretario provinciale Anpi, Claudio Spreafico e Giuliano Cipelletti due dei fondatori della nuova sezione. Il servizio completo sul numero di Settegiorni in edicola da venerdì 3 marzo.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia