Calati toglie a Bellantonio la delega al Commercio

Calati toglie a Bellantonio la delega al Commercio
Politica Magenta e Abbiategrasso, 03 Maggio 2018 ore 14:24

A partire dal  3 maggio, il sindaco della Città di Magenta, Chiara Calati si riprende  le deleghe assessorili alle Politiche per il Commercio e Suap. In  capo all’assessore Alfredo Bellantonio restano i Lavori Pubblici e le Politiche Ambientali.

Calati si rirpende il commercio

"Tale decisione si inserisce nella volontà di presidiare al meglio due settori tra i più strategici per la città. Il commercio e le attività produttive rappresentano due ambiti strettamente correlati con il marketing territoriale e lo sviluppo del territorio, deleghe in capo a me, al punto che anche nella riorganizzazione interna dell’Ente, alla quale stiamo lavorando, tale settore farà capo alla programmazione e sviluppo del territorio", commenta Calati.

Focus sull'attrattività

"I lavori pubblici sono essi stessi il fondamento della bellezza di una città, laddove pulizia, decoro urbano e attenzione ai dettagli costituiscono il primo biglietto da visita di un territorio. È noto che nell’intenzione di questa Amministrazione il recupero dell’attrattività di Magenta e il suo rinnovamento siano punti focali, come espresso anche nelle linee programmatiche", continua. Pertanto in questa fase organizzativa transitoria e in vista delle grandi sfide  in questi ambiti, a partire dal piano di illuminazione pubblica fino all’asfaltatura delle strade, alla cura del verde e alle manutenzioni, "si è inteso operare in modo tale che l’Assessore Bellantonio possa esercitare un presidio puntuale e costante su tutti i suddetti temi fondamentali e strategici".

Decisione condivisa con Forza Italia

Resta inteso che tale decisione "è stata preventivamente condivisa con tutto il Gruppo consiliare del Partito ‘Forza Italia’, nell’ottica di mantenere un’ottima nonché proficua collaborazione tra tutti gli assessori e i gruppi consiliari che sostengono la maggioranza, attraverso un dialogo e un confronto sempre vivo e positivo", chiosa il sindaco.