Politica
Abbiategrasso: duplice mozione respinta a porte chiuse

Bottene e Gallotti restano al loro posto. I dettagli del dibattito? Top secret

Abbiategrasso, respinte le mozioni per la revoca delle deleghe dei due esponenti di maggioranza. La discussione a porte chiuse

Bottene e Gallotti restano al loro posto. I dettagli del dibattito? Top secret
Politica Magenta e Abbiategrasso, 18 Settembre 2021 ore 15:00

Abbiategrasso, respinte le mozioni per la revoca delle deleghe dei due esponenti di maggioranza. La discussione a porte chiuse

Bottene e Gallotti restano al loro posto. I dettagli del dibattito? Top secret

L’assessore al Bilancio e al Commercio Francesco Bottene ed il consigliere con la delega agli Eventi ed alle Fiere Emanuele Gallotti rimangono al loro posto e con le medesime deleghe. Durante la seduta di consiglio comunale di lunedì 13 settembre, poi proseguita il giorno dopo, sono state infatti respinte le due mozioni - presentate dal solo gruppo consiliare Cambiamo Abbiategrasso la prima e da tutte le minoranze la seconda - in cui si chiedeva al sindaco di revocare le deleghe ai due esponenti di maggioranza. Due discussioni attese da tempo ma di cui alla stampa ed ai cittadini, poco è dato di sapere. La votazione è avvenuta infatti in modalità segretata e ai giornalisti presenti alla seduta del Consiglio è stato chiesto di uscire dalla sala. L’esito era scontato ma dei dettagli (financo dell’esito in verità) l’Amministrazione ha deciso di comunicare poco.

I motivi alla base della doppia mozione

Le due mozioni avevano un’origine diversa. Quella dedicata all’assessore Bottene e presentata da Cambiamo Abbiategrasso (ai tempi guidati da Domenico Finiguerra, nel frattempo dimessosi) chiedeva la rimozione delle deleghe per via di quello che è stato ritenuto il lavoro poco efficace di Bottene alla guida del suo assessorato. La seconda, condivisa dalle minoranze unite, proponeva la rimozione delle deleghe a Gallotti a causa delle intemperanze dello stesso, manifestatate in particolare durante una seduta del Consiglio comunale dello scorso inverno.

Bottene: "Sapevamo che si sarebbe risolta in poco tempo"

Sentiti sull’esito della votazione i due non hanno potuto scendere nel dettaglio della discussione, ma si sono detti comunque soddisfatti. Così Bottene: «Spiace si sia dovuto aspettare più di un anno per affrontare una mozione che sapevamo si sarebbe risolta in poco tempo. La maggioranza ha votato in modo compatto la fiducia in entrambe le mozioni e di questo sono soddisfatto. Si metteva in dubbio il mio lavoro come assessore e sapere di avere l’appoggio di tutta la maggioranza e del sindaco Cesare Nai mi ha fatto piacere. Proseguiremo in modo ancora più compatto».

Gallotti: "Non sono stati messi in dubbio il mio lavoro e le mie capacità"

Anche il «Gallo» è soddisfatto del voto: «Contento anche perché non si è messo in dubbio il mio lavoro o le mie capacità. E’ stata una mozione per criticare dei miei atteggiamenti discutibili e lo accetto. Ho deciso di spendere i miei interventi per chiedere ancora attenzione e cura per la Gabana di Abbiategrasso e ringrazio tutti quelli che giornalmente se ne prendono cura. Queste sono le cose a cui i consiglieri dovrebbero prestare la massima attenzione».