Non servirà il ballottaggio

Bollate, Vassallo vince al primo turno e si riconferma

Non serve il ballottaggio a Bollate, dove il sindaco uscente di centrosinistra Francesco Vassallo vola sopra al 50%

Bollate, Vassallo vince al primo turno e si riconferma
Bollatese, 22 Settembre 2020 ore 12:22

Non serve il ballottaggio a Bollate, dove il sindaco uscente di centrosinistra Francesco Vassallo vola sopra al 50%

Bollate, Vassallo vince al primo turno e si riconferma

Per Francesco Vassallo i festeggiamenti sono iniziati in tarda mattinata, quando mancavano ancora i risultati ufficiali di sei sezioni ma era ormai chiaro il suo rotondo successo, che gli ha consentito di confermarsi sindaco di Bollate senza nemmeno la necessità di attendere il ballottaggio Ed alla fine dello spoglio il dato definitivo è di 9.603 voti per lui, pari al 55,03%. Alla sua coalizione, composta da Italia Viva, Partito Socialista, Partito democratico, Piano B, Uniti per Bollate e Sinistra Nuova spettano 15 seggi in consiglio. Distanziato il candidato del centrodestra Peter Guidi, 5.667 voti per il 33,07% dei consensi. Alla sua coalizione vanno sei seggi. Pierluigi Catenacci si ferma al 10,90%, con 1.868 voti. Sufficienti per entrare in consiglio.

“Ci è stata fiducia nella continuita dell’azione amministrativa ed è la cosa più bella – ha commentato Vassallo – Vuol dire che è stato apprezzato quanto fatto in questi cinque anni, al di là delle polemiche che sono state costruite ad arte.  Abbiamo un bel programma e il lavoro inizierà in questi giorni”.

Commenta l’esito del risultato il parlamentare leghista Fabio Boniardi: “Abbiamo fatto una scomessa candidando un ragazzo giovane nel quale crediamo ancora, abbiamo combattuto lealmente, convinti di aver intrapreso un percorso di rinnovamento di tutto asse del centrodestra: crediamo in questo progetto e nella civica che è stata costituita e andremo avanti in modo concreto. La nostra sarà una opposizione costruttiva”

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia