Bollate, i cittadini hanno scelto: “No alla Ztl”

Bollate, i cittadini hanno scelto: “No alla Ztl”
06 Novembre 2016 ore 20:04

Ha vinto il “NO”: i cittadini bollatesi hanno scelto di non fare riaccendere le telecamere della Ztl, nemmeno con un perimetro ridotto. Questo l’esito della consultazione svoltasi domenica 6 novembre. “Il No ha vinto ampiamente”, sono state le prime parole ufficiali del sindaco Francesco Vassallo in municipio. Buona l’affluenza nei dieci seggi predisposti, aperti dalle 9 alle 18. Il dato ufficiale aggiornato alle 17 parla di 8.551 bollatesi recatisi ad esprimere la propria preferenza.

I RISULTATI DEFINITIVI – L’opzione “Non attiva” ha ottenuto l’84,53% dei voti contro il 14,15% dell’opzione “Attiva”. A votare sono stati 10.128 bollatesi, con una affluenza del 33,98%. In tutti i seggi è stato schiacciante l’esito del voto, appena più combattuto solo nei seggi 2, 3 e 4(Palazzo Comunale e Scuola Montessori).

IL MUNICIPIO: “AFFLUENZA SORPRENDENTE” – “La partecipazione è stata grande – questa la nota dell’Amministrazione comunale -, un risultato sorprendente e per questo c’è molta soddisfazione. Un ringraziamento va a tutti i volontari di oggi. Questo è solo il primo di un modello di consultazione fatto in questo modo. Abbiamo portato anche le frazioni direttamente ai cittadini, lo dimostra il numero elevato di votanti. Il 28 ottobre si è spenta la Ztl, come anticipato provvederemo a convertire gli impianti per la videosorveglianza relativamente ai veicoli in assenza di assicurazione e a quelli di mancata revisione. I varchi inutilizzati verranno spostati in buona parte con l’obiettivo di portare il controllo dei veicoli soprattutto nelle frazioni. Il numero di varchi è sufficiente per poterli distribuire sul territorio. Non è un progetto facile per le struttura relative alla fibra ottica e al Wi-Fi, tutto questo significa investimenti. Gli introiti derivanti dalle sanzioni emesse avranno questa funzione”.

INVESTITO IL FRATELLO DEL SINDACO – La conferenza stampa indetta dall’Amministrazione si è svolta in un clima surreale: il sindaco Francesco Vassallo ha improvvisamente lasciato il municipio poco dopo le 20, alla notizia che suo fratello, il 45enne Umberto Vassallo, era stato investito da un’auto nella vicina via Giovanni XXIII. L’articolo a questo LINK

Su Settegiorni Bollate di venerdì 11 novembre tutti gli approfondimenti. Rivivi la diretta LIVE di Settegiorni a questo LINK

 


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia