Politica
San Vittore Olona

Black-out e disservizi in paese, il Comune mette in mora Enel

Problemi nell'illuminazione pubblica in alcune vie cittadine e l'Amministrazione comunale corre ai ripari

Black-out e disservizi in paese, il Comune mette in mora Enel
Politica Legnano e Altomilanese, 19 Febbraio 2022 ore 13:49

Black-out in diverse parti del paese, il Comune di San Vittore Olona mette in mora la società Enel.

Black-out, i problemi in paese

Da alcune settimane a San Vittore Olona i cittadini segnalano black-out e una difficoltà nel far pervenire le loro segnalazioni a Enel, la società che gestisce l'illuminazione pubblica. Una situazione che si sta facendo pesante e sulla quale l'Amministrazione comunale sta lavorando da tempo: "Purtroppo sappiamo di guasti segnalati e non risolti dopo quattro mesi - afferma l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Pessina - Abbiamo scoperto che 'l'armadio' dell'impianto che crea problemi è quello che si trova nella zona delle scuole medie, per il quale vi sarà un supporto in caso di altri inconvenienti. Abbiamo anche appreso che decine di telefonate di segnalazioni da parte dei cittadini non erano state inoltrare al responsabile; personalmente ho effettuato due telefonate durante un sopralluogo per segnalare un servizio scadente.  E sappiamo che vi sono state risposte poco rispettose verso gli utenti, senza dimenticare che una concittadina è anche scivolata a causa dl buio in cui era rimasta una via".

La decisione della messa in mora

Il Comune ha quindi deciso di mettere in mora Enel: "I cittadini pagano ed è giusto che abbiano un servizio idoneo, i guasti devono essere risolti in 24 ore - prosegue Pessina - Sappiamo che la convenzione per l'illuminazione è del 1977, rinnovata ogni anno con tacito accordo ma riteniamo sia giunta l'ora di metterci mano. Inoltre, l'impianto di illuminazione è vetusto e 4 mesi per risolvere un problema è davvero troppo. I guasti puntuali sono stati risolti ma si tratta di interventi 'tampone', quelli che servono sono interventi strutturali, circostanza questa che non deve ricadere sugli utenti che pagano per il servizio. Per questo abbiamo deciso di mettere in mora la società Enel: dal 26 febbraio 2022 ogni altro blocco e il pagamento sarà addebitato alla società stessa". Pessina conclude: "Se sono ottimista? Staremo a vedere. C'è da ricordare che nel servizio vi è anche un sub appalto. Ma il servizio riveste un'importanza fondamentale e se la società non farà interventi pagherà di tasca sua"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter