Black out a Motta, Enel risponde al sindaco: “Guasto complesso, capiterà ancora...”

Black out a Motta, Enel risponde alla lettera del sindaco Primo De Giuli: “Ci stiiamo impegnando ma il guasto è complesso, capiterà ancora...”

Black out a Motta, Enel risponde al sindaco: “Guasto complesso, capiterà ancora...”
Politica Magenta e Abbiategrasso, 09 Dicembre 2017 ore 09:50

Black out a Motta, Enel risponde al sindaco. Ma il guasto non è stato ancora individuato

Black out a Motta, la risposta di Enel al sindaco: "Impegno massimo"

“Il nostro impegno per la ricerca del guasto è massimo e cercheremo di ridurre il più possibile i centri luminosi interessati”: così Enel ha risposto negli scorsi giorni alla mail di fuoco inviata dal sindaco di Motta Visconti Primo De Giuli in relazione alla serie di gravi black out che hanno interessato a partire da settembre ampia parte del paese, con piazza Garibaldi, via Matteotti, via Don Minzoni rimaste al buio il 18, 19 20 e 21 di settembre, il 27, 28, 29 e 30 di ottobre, il 22, 23 e 24 novembre.

La lettera del sindaco: "Conseguenze molto pericolose"

Il sindaco aveva parlato di una “fondamentale esigenza di sicurezza per tutti i cittadini” ed aveva alluso al fatto che la mancata illuminazione pubblica poteva anche configurare il reato di “interruzione di pubblico servizio”. Aggiungeva De Giuli: “La situazione è veramente grave, sta avendo conseguenze molto pericolose e richiede un intervento immediato e definitivo. In caso questo non dovesse avvenire, mi vedo costretto fin d'ora a tutelare gli interessi dell'Amministrazione e dei cittadini che rappresento nelle opportune sedi giudiziarie”.

Enel: "Guasto complesso, potrebbe capitare ancora"

La risposta di Enel pare tuttavia solo parzialmente soddisfacente. Continua l'operatore: “Rispetto alle prime segnalazioni abbiamo ridotto il numero di vie interessate dal disservizio. Purtroppo però è stata riscontrata la presenza di un guasto complesso, il cui punto esatto è di difficile individuazione, infatti l'impianto rimane regolarmente in servizio anche per più di un mese”. Ed ancora: “Purtroppo un impianto di illuminazione pubblica è soggetto a guasti, soprattutto in funzione delle condizioni meteo a cui è sottoposto. E' ovvio che non possiamo escludere che, nel corso dei prossimi giorni, si possono verificare altri disservizi. Quello che possiamo assicurare è che le nostre squadre interverranno prontamente e che sarà nostr cura informarvi su ogni sviluppo”. Seguono le scuse per il disservizio causato.