arese

Bilancio partecipativo: 33 idee progettuali in finale

Dal 18 gennaio via al voto

Bilancio partecipativo: 33 idee progettuali in finale
Politica Rhodense, 11 Gennaio 2021 ore 15:02

“Mi lancio nel bilancio” (LINK: https://sites.google.com/view milancionelbilancio/home) entra nella fase decisiva: dal 18 al 30 gennaio si vota.

Bilancio partecipativo: 33 idee progettuali in finale

Il bilancio partecipativo del Comune di Arese, che quest’anno ha stanziato 150 mila euro per progetti sul tema della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, è giunto alla fase conclusiva con 33 idee progettuali. L’elenco delle finaliste (pubblicate in ordine casuale) è disponibile sul sito: https://sites.google.com/view/milancionelbilancio/home/idee-al-voto

Chi può votare

Possono partecipare alla votazione tutti i cittadini che abbiano compiuto quattordici anni d’età, residenti ad Arese o che abbiano un interesse di lavoro o studio nella città. Ogni persona potrà indicare i 3 progetti che preferisce e potrà votare una sola volta, quindi, leggete bene le idee progettuali e date il vostro voto a quelle che ritenete più importanti per la nostra città. Diffondete questa possibilità anche ad amici e parenti: si tratta di un’opportunità importante per la nostra comunità, soprattutto dopo questo periodo terribile in cui più forte è il desiderio di ripartire da proposte più vicine ai cittadini.

Quando e dove si vota

La votazione è esclusivamente online sul sito istituzionale a partire dal 18 gennaio (Profilo utente | Portale Servizi Online arese.mi.it ). Rispetto alle previsioni precedenti, la possibilità di votare i progetti è stata estesa di una settimana, quindi si voterà dal 18 al 30 gennaio 2021. Al termine della votazione sarà resa pubblica una graduatoria dei progetti, definita sulla base del numero di preferenze ottenute.

Le parole del sindaco e del vicesindaco

Michela Palestra e Luca Nuvoli, sindaco e vicesindaco di Arese, hanno commentato:

“Da quasi un anno, purtroppo, ci troviamo a combattere contro un virus che ci ha costretto a modificare le nostre abitudini e che ha visto molti di noi perdere persone care. Tuttavia, vogliamo dare un segnale di speranza per il futuro e continuare a progettare insieme la nostra città. Il bilancio partecipativo rappresenta una forma di partecipazione che, a maggior ragione in questo periodo particolare, vogliamo sostenere per promuovere il senso di appartenenza. Scegliere insieme come progettare spazi urbani e quali iniziative realizzare è un modo per guardare avanti e pensare in maniera positiva a quello che sta accadendo. Ringraziamo tutti i proponenti per il tempo speso a progettare e a presentare idee. Li invitiamo a promuovere i loro progetti e ad aiutarci a coinvolgere attivamente la cittadinanza. Una selezione è inevitabilmente necessaria, ma vogliamo che quanti più cittadini possibile si sentano parte della scelta di cosa realizzare con i 150mila euro messi a disposizione dall’Amministrazione”

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità