Elezioni

Ballottaggio a Legnano, Franco Colombo lascia liberi i suoi elettori

"Per una scelta di discontinuità con tutto quello che è stato e che non deve essere mai più".

Ballottaggio a Legnano, Franco Colombo lascia liberi i suoi elettori
Legnano e Altomilanese, 02 Ottobre 2020 ore 15:18

Ballottaggio a Legnano, Franco Colombo lascia liberi i suoi elettori  nel secondo turno delle elezioni amministrative.

Ballottaggio a Legnano, Franco Colombo lascia liberi i suoi elettori

La lista Franco Colombo sindaco (che al primo turno ha ottenuto 1.532 voti, pari al 5,89%), “pur essendo fermamente di centrodestra”, lascia liberi i suoi elettori nel secondo turno delle elezioni amministrative. Lo fa con una lettera indirizzata a loro, ai quali propone “Un ragionamento legato alla legalità e all’etica”.

“Cari elettori, ormai siamo al ballottaggio – esordiscono Colombo e la sua squadra – Ma prima di chiudere questa intensa e soddisfacente pagina elettorale, forti anche del nostro incredibile risultato, ci piacerebbe proporvi un ragionamento legato alla legalità e all’etica; veri principi ispiratori dell’azione politica della nostra lista civica. Pur essendo fermamente di centrodestra, ci siamo sempre schierati, e continueremo a farlo, contro la possibile restaurazione di quelle forze politiche che hanno dimostrato sia l’assenza di un reale rinnovamento costruttivo, sia una sfrontata e persistente difesa di posizioni palesemente indifendibili. Cosa che, tra l’altro, li ha già penalizzati con un evidente calo dei consensi nell’ultima occasione elettorale – proseguono Colombo e i suoi – Pertanto, alle porte del 4 ottobre, desideriamo sottolineare ancora una volta la differenza tra noi – includendo tutti quelli che ci hanno onorato della loro preferenza – e le forze politiche che non hanno mai preso le distanze dalla crisi amministrativa creata a Legnano da alcuni loro esponenti. Cari legnanesi, noi non scordiamo lo sgomento provato alla notizia dell’arresto del sindaco e di altri componenti della Giunta, dello scioglimento del Consiglio comunale e del conseguente commissariamento prefettizio. Noi non dimentichiamo così facilmente di aver sentito parlare della nostra amata città come di uno dei peggiori esempi di politica locale. Legnano merita – noi tutti lo meritiamo – di chiudere definitivamente con quel passato. E’ quindi per coerenza etica, prima ancora che politica, che il nostro animo liberale non può esimersi dal proporre ai suoi sostenitori una scelta di discontinuità con tutto quello che è stato e che non deve essere mai più. In quanto a noi, abbiamo solo cominciato – conclude la lista Franco Colombo sindaco – Ed è cosa certa che continueremo ancora a prenderci cura di Legnano e dei legnanesi”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia