Politica
Bareggio

A 82 anni debutta in Consiglio comunale

Nel gruppo della Lega Virginio Tagliavini subentra alla dimissionaria Fabiola Longo.

A 82 anni debutta in Consiglio comunale
Politica Magenta e Abbiategrasso, 19 Settembre 2021 ore 12:53

Avvicendamento nel gruppo consiliare della Lega a Bareggio: mercoledì 15 settembre si è dimessa Fabiola Longo, consigliere che aveva la delega alla Mensa.

A 82 anni debutta in Consiglio comunale

Al suo posto entra Virginio Tagliavini, classe 1939, secondo dei non eletti (la prima era Cristina Cappellini, già subentrata) alle amministrative 2018 nella lista della Lega, con 10 preferenze.

Longo lascia per motivi familiari e di lavoro

«Sopraggiunti motivi familiari e lavorativi purtroppo non hanno più consentito a Fabiola di dedicare al ruolo di consigliere l'impegno necessario – ha dichiarato il sindaco Linda Colombo - Pertanto, in accordo con me e con tutta la maggioranza, ha ritenuto opportuno fare un passo indietro. Da parte mia, a nome di tutta l'Amministrazione comunale, la ringrazio per il lavoro svolto in questi tre anni di mandato e per il senso di responsabilità dimostrato nel fare un passo indietro nel momento in cui si è resa conto di non avere più tempo da dedicare all'attività politica. Colgo l'occasione anche per dare il benvenuto e augurare buon lavoro al nuovo consigliere Tagliavini».

Tagliavini: "Sostengo convintamente il sindaco Colombo"

Virginio Tagliavini, bareggese doc e leghista della prima ora dopo un passato da comunista in gioventù, avrà così l’occasione di debuttare in Consiglio comunale a 82 anni. «Sosterrò convintamente il sindaco Colombo, che sta facendo cambiare passo a Bareggio dopo le non-Amministrazioni che l’hanno preceduta - ha dichiarato - Per quanto mi riguarda darò il mio contributo portando all’attenzione della Giunta i problemi che mi vengono segnalati, in particolar modo quelli degli anziani».
Il debutto in aula di Tagliavini avverrà venerdì 24 settembre, quando è stata convocata una seduta consiliare che ha all’ordine del giorno, tra i vari punti, anche l’approvazione definitiva del piano di recupero dell’ex Sapla.