Come scegliere il notaio a Milano per il rogito

Quanti sono i notai a Milano? E come scegliere tra i diversi studi in città quello che meglio risponde alle tue esigenze? Ecco cosa sapere

Come scegliere il notaio a Milano per il rogito
Idee & Consigli 03 Febbraio 2021 ore 07:00

Se sei di Milano, o stai pensando di acquistare casa nel capoluogo lombardo o di aprire un’attività nell’hinterland meneghino, potresti trovarti nella necessità di cercare il notaio in Lombardia.

Il numero di studi notarili a Milano è tale da coprire idealmente tutto il territorio e da far fronte al volume di richieste. Ciò è assicurato dal fatto che il rapporto professionisti/abitanti non viene affidato al caso fortuito o al libero arbitrio ma stabilito dal Ministero della Giustizia e aggiornato con cadenza periodica (in genere ogni sette anni). Nel distretto che ingloba Milano, Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese si contano circa 500 studi notarili. Non predisporre un numero di notai adeguato a coprire le richieste del territorio, implicherebbe la necessità di affidare alcune funzioni ai magistrati, con inevitabile aggravio di costi e rallentamento dei tempi.

Quanto tempo prima dell’atto cercare il notaio a Milano

Se cerchi il notaio a Milano troverai lo studio competente e disponibile; questo è certo. Ma se vuoi essere sicuro che sia veramente quello che meglio risponde alle tue esigenze, sarebbe più saggio non ridurTi all’ultimo minuto.

Proprio il fatto che ci siano tanti notai a Milano porta a sottovalutare le tempistiche per l’atto. Tieni conto, come dicevamo sopra, che la distribuzione viene calcolata in rapporto alla densità abitativa e al volume di richieste. Non è detto, quindi, che cercare il notaio a Milano o in generale in una grande città, sia più facile rispetto ad un paese di pochi residenti in un cui ci sono uno o un paio di studi notarili. In quel contesto, infatti, intuitivamente le persone che avranno bisogno del notaio nello stesso momento saranno di gran lunga meno.

Basti pensare che il mercato immobiliare a Milano è il più attivo e proficuo d’Italia e che la città resta la capitale economica del Paese, nonostante la crisi economica conseguente alla pandemia Covid. Chiunque compri casa a Milano o vi apra una società dovrà rivolgersi al notaio rispettivamente per il rogito e per l’atto costitutivo. Senza contare tutte le altre circostanze che possono portare a contattare il notaio. Soprattutto in particolari periodi dell’anno più intensi, nello specifico fine anno e maggio/giugno (prima delle ferie estive), i tempi di attesa per essere ricevuti nello studio notarile potrebbero allungarsi.

Rogito per l’acquisto di casa a Milano: info sui quartieri

Molte delle richieste riguardano statisticamente atti di compravendita (o mutui ipotecari). Se hai trovato casa a Milano grazie all’intermediazione di un’agenzia immobiliare, probabilmente ne avrai contattata una nella zona di interesse per la tua ricerca. Per quanto riguarda la scelta del notaio questo non è vincolante. La scelta del notaio è sempre libera, anche se la compravendita è affidata all’intermediazione di un agente immobiliare. Stesso discorso vale per il mutuo. Nessuna norma impone alle parti di scegliere lo studio notarile nel quartiere in cui si trova l’immobile o la banca, o entro un raggio massimo di km di distanza.

Se non ti trasferirai subito nella casa nuova, ad esempio, potresti trovare più comodo rivolgerti ad uno studio notarile vicino a dove vivi o lavori al momento della firma dell’atto.

Come trovare casa e notaio a Milano a distanza

Senza contare che molti comprano casa a Milano, anche per uso investimento, prima di trasferirsi in città o senza spostarsi affatto. Il mercato immobiliare del capoluogo lombardo è quello che in Italia offre i migliori margini di profitto anche nel lungo termine. Anche in questo caso i dati dell’ultimo anno possono risultare sfalsati per via del Covid che ha visto molti studenti fuori sede o lavoratori in smartworking  tornare nelle rispettive città di origine. Ma un’analisi basata su una finestra temporale più ampia conferma la stabilità del mercato immobiliare a Milano.

Grazie ad internet puoi contattare il notaio a Milano anche se fisicamente non ti trovi ancora sul posto anche dall’estero. Bastano pochi click per compilare il modulo di contatto e chiedere il preventivo o fissare un appuntamento. Soprattutto in un’epoca come quella attuale che impone il distanziamento sociale e il divieto di assembramenti, contattare il notaio online può risultare comodo e sicuro. Solo in un secondo momento si andrà di persona in studio e poi al momento della firma.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli