Menu
Cerca

Economia e investimenti: come diventare un trader professionista

Economia e investimenti: come diventare un trader professionista
Idee & Consigli Milano città, 21 Marzo 2021 ore 08:42

Tra le tante figure professionali protagoniste nei nostri tempi ce n’è una che sta attirando su di sé l’attenzione dei media e non solo. Stiamo parlando della figura del trader professionista, ossia quell’investitore che ogni giorno si misura in maniera professionistica con il mondo del trading online. Per diventare un trader professionista è necessario imparare le basi del trading e il trading avanzato. Successivamente occorre focalizzarsi sulle strategie e acquisire esperienza per implementarle.

Ma non è tutto, bisogna seguire i consigli per diventare trader professionisti e ritagliarsi un proprio spazio in un mondo molto ampio ma allo stesso tempo complicato. Così come è fondamentale lo studio del trading online. È importante infatti concentrarsi sull’apprendimento del mercato e sulle basi del trading. Una buona comprensione di esse, fornisce le basi che sosterranno l’intera carriera commerciale di un trader. È necessaria una conoscenza delle basi prima che queste possano essere implementate con successo in informazioni di trading più avanzate. Quando vengono apprese le nozioni di base, i trader stabiliscono se vogliono negoziare azioni, futures, opzioni o Forex. Dopo aver fatto questa scelta, possono quindi approfondire le basi del trading specifiche per quel mercato.

Come in ogni professione anche il trader professionista deve possedere alcuni requisiti fondamentali a partire dall’umiltà. Bisogna riconoscere i propri limiti e accettare che nel trading online c’è sempre da imparare, quindi, sentirsi completi, onnipotenti e imbattibili è altamente sconsigliato. Anzi, bisogna sempre essere pronti a rimboccarsi le mani e ad utilizzare nuove strategie abbandonando le strade sicure e a volte tentando la fortuna andando senza paura verso l’ignoto e seguendo i consigli dei più esperti.

Inoltre è fondamentale la passione nello studio del trading. Un potenziale investitore di successo ha innanzitutto passione per la materia e non solo per il guadagno. Dovrà infatti passare ore e ore sullo stesso argomento e molto tempo prima di riuscire ad avere un guadagno vero e proprio e anche di una consistenza tale da far sì che possa ripagare tutti gli sforzi maturati per raggiungerlo.

Inoltre in questo contesto è molto importante la pazienza. Questo concetto, in un trader, si riferisce sia ai primi passi, nei quali bisogna attendere il momento opportuno per lanciarsi nelle operazioni finanziarie con soldi veri, sia all’esperienza datata, che porta un trader a seguire con pazienza, appunto, l’andamento dei mercati, ogni giorno fino quasi allo sfinimento.

Come iniziare

Per iniziare questa interessante carriera il primo passo è utilizzare le piattaforme broker attraverso le quali poter cominciare ad investire e all’inizio a guadagnare somme irrisorie ma con lo scopo di fare esperienza e imparare le tecniche più efficace di acquisto e vendita obbligazioni, come puntare e quando rischiare di più valutando il momento. Anche questa, non è un’operazione facile, poiché sul web sono presenti una miriade di piattaforme, la maggior parte delle quali di scarsa efficienza e sicurezza.

In ogni caso è sempre bene tenere presente che in questa professione non sarà importante solo la preparazione economica, ma anche la conoscenza della lingua Inglese sarà un requisito da non sottovalutare. Il mondo della finanza è incentrato su Wall Street e di conseguenza non è possibile operare in questo mondo senza un’adeguata conoscenza di questa lingua.

La funzione principale di un trader finanziario professionista è quella di investire per conto di terzi e riuscire a ottenere dei ricavi. Per fare ciò deve scegliere l’asset su cui investire, stabilire la quantità di denaro da destinare all’azione e soprattutto scegliere quale mercato è il più idoneo.

Le ultime novità

Inoltre per i trader professionisti è molto importante aggiornarsi in maniera quotidiana e sistematica. In questo particolare periodo storico è fondamentale conoscere tutte le novità sulle criptovalute. Pensiamo ad esempio a Bitcoin che da inizio anno è cresciuto del 160% e attualmente viene scambiato circa a 57.000 dollari, con una capitalizzazione di mercato di circa 1.042.461.767.472 di dollari. Molti potrebbero considerare BTC un po’ troppo caro, tuttavia, molti analisti ritengono che siamo sull’orlo di una nuova significativa corsa al rialzo. Oppure ad Ethereum che oggi viene scambiato a un prezzo di circa 1.800 dollari con una capitalizzazione di mercato di circa 207.027.941.375 dollari. Tuttavia, questo potrebbe essere solo l’inizio. Il 2021 sarà un anno enorme per Ethereum poiché consolida il suo aggiornamento di Ethereum 2.0 e lavora per diventare un puro protocollo proof-of-stake (PoS).

Altra criptovaluta da tenere d’occhio è Ripple che è pronta r l’adozione istituzionale nel 2021, con FRMO Corp che lo indica come una delle criptovalute più intriganti del 2020. Ripple si è espanso a più di 300 fornitori in 40 paesi, tra cui Banco Santander e American Express, JP Morgan, HSBC Holdings, HDFC Bank Limited e Bank of America.

Con una capitalizzazione di mercato di circa 21.067.997.971 di dollari, Ripple viene scambiato a un prezzo di circa 0,463714 dollari.

Litecoin è quasi raddoppiato in termini di dimensioni nel 2021, essendo cresciuto da 40 a 76 dollari. Sebbene la crescita post-dimezzamento di LTC potrebbe non essere stata così grande come previsto, ha ancora un potenziale di crescita. Nonostante ciò, resta il fatto che Litecoin non ha mai lasciato il suo posto tra le prime 9 criptovalute e non sembra nemmeno che accadrà nel 2021.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli