Economia
Lo sciopero

Sinistra italiana in piazza giovedì per lo sciopero dei sindacati

Appuntamento giovedì 16 in piazza Castello a Legnano

Sinistra italiana in piazza giovedì per lo sciopero dei sindacati
Economia Legnano e Altomilanese, 14 Dicembre 2021 ore 18:10

Sinistra Italiana Circolo Altomilanese in piazza a Legnano giovedì 16 dicembre appoggiando lo sciopero indetto da Cgil e Uil.

Il sostegno allo sciopero nazionale

L'appuntamento è per il 16 dicembre in piazza Castello alle ore 9 a Legnano per un concentramento che si unirà alla manifestazione all'Arco della Pace.

"Manifestare, non solo è un diritto, ma diventa un dovere quando le politiche economiche continuano
a penalizzare giovani, donne e pensionati di questo Paese - ha affermato Rosanna Pontani coordinatrice Circolo Sinistra Italiana Altomilanese - Il Governo scrive una finanziaria sbagliata, con una progressività fiscale al contrario, che riconosce maggiori benefici ai redditi alti rispetto a quelli più bassi: alle famiglie con un reddito fino a 20mila
euro non andrà nulla e chi arriva intorno ai 25 mila riceverà meno di chi è intorno ai 120mila. Inoltre, peggiora le norme sulle pensioni, affossa la legge sulle delocalizzazioni e non fa nulla per ridurre la precarietà nel mondo del lavoro. Si continua a rispondere con il messaggio dei sacrifici per il bene del Paese ma in questi anni e anche a seguito della pandemia, in Italia c’è chi ha guadagnato e molto, e chi invece si è ulteriormente impoverito e ha visto le sue condizioni sociali peggiorate".

Stop alle disuguaglianze

La coordinatrice Pontani punta il dito anche contro la crescente disuguaglianza in questo paese

"Perché rischiamo di non aver compreso la lezione della pandemia e della crisi economica e sociale che ne è conseguita se, di fronte alla disuguaglianza crescente fotografata dall'aumento della precarietà e della povertà nel nostro paese, le risposte sono quelle contenute nella legge di Bilancio - ha continuato -  Questo dovrebbe essere il tempo della ricostruzione nella salute, nel sociale, nel lavoro e nell’inclusione".