Sponsorizzato

Più trasparenza e personalizzazione: quello che gli e-shopper italiani chiedono secondo la ricerca di UPS

Più trasparenza e personalizzazione: quello che gli e-shopper italiani chiedono secondo la ricerca di UPS
Bassa Comasca, 20 Novembre 2019 ore 04:29

UPS, società leader globale nella logistica, ha appena comunicato i risultati di “Pulse of the Online Shopper 2019”, la ricerca tra le più ampie a livello globale che analizza le abitudini di acquisto, le preferenze e le aspettative di 18.000 consumatori online in Europa, inclusa l’Italia, Americhe e Asia. E se pensiamo all’imminente Black Friday 2019 – prossimo 29 novembre – i dati dell’ultima ricerca forniscono informazioni utili alle aziende dell’e-commerce delineando il profilo dell’e-shopper Italiano.

Chi è l’E-Shopper italiano del 2019?

  • Il 94% ricerca insistentemente informazioni sui prodotti prima di acquistarli
  • L’89% degli acquirenti italiani online è molto attento ai prezzi e agli sconti prima di acquistare
  • Il 98% sceglie di comprare sul marketplace che si conferma in vetta alla classifica per gli acquisti
  • L’acquirente italiano è poco propenso a pagare la spedizione e per questo motivo cerca di ottenerla gratuita, scegliendo tempi di transito più lunghi (33%), oppure aggiungendo articoli al carrello e cercando un codice promozionale.

Inoltre, restituire gli articoli rimane una questione chiave per gli acquirenti online italiani, con il 71% dei consumatori intervistati che dichiara che l’esperienza del reso influisce sul fatto di continuare ad acquistare da un retailer. Il 34% degli acquirenti online italiani ha restituito un articolo negli ultimi tre mesi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia