Negozi sfitti Tradate apre il bando Sto@ 2020

Un bando per incentivare gli investimenti nei negozi sfitti del centro. A disposizione 96mila euro per interventi di rinnovo e recupero

Negozi sfitti Tradate apre il bando Sto@ 2020
Economia 20 Ottobre 2017 ore 16:02

Pubblicato il bando per accedere ai contributi regionali dedicati a chi apre un'attività nei negozi sfitti

Un bando per riqualificare i negozi sfitti

Tre scadenze, tre graduatorie e 97mila euro a disposizione per chi ha aperto (o vuole aprire) un negozio in un locale sfitto, o ne vuole usare uno per ampliare la propria attività. Nel novero delle spese rimborsabili, a patto di raggiungere una posizione utile nella graduatoria, ci sono quelle per la ristrutturazione, per interventi volti a migliorare la funzionalità, l'accessibilià e l'impatto visivo delle aree attigue a uso pubblico. Interventi strutturali di ripristino del locale e delle strutture igienico sanitarie, il miglioramento della facciata, l'installazione di wi-fi gratuito e vetrine interattive.

Come partecipare

La documentazione relativa al bando a incentivo del recupero dei negozi sfitti è da inizio settimana disponibile sul sito del Comune di Tradate, alla sezione "bandi in corso". Saranno ammissibili le spese sostenute a partire dal 29 novembre 2016 al 1 dicembre 2018. Queste potranno essere rimborsate fino al 70%, e fino a un tetto massimo di 15mila euro. La prima scadenza è fissata al 15 dicembre, e per questa prima tranche saranno a disposizione 40mila euro. Le altre due sono al 31 marzo 2018 e al 31 luglio 2018, entrambe con a disposizione 26mila euro. E' necessario scaricare la documentazione e riconsegnarla, insieme agli allegati richiesti, al Comune di Tradate.

Limiti e termini dei richiedenti

Il bando si rivolge come detto a chi investirà nei negozi sfitti all'interno dei centri storici di Abbiate e Tradate, e nelle vie limitrofe. Ma non sarà accessibile a tutti i tipi di negozi. Il bando esclude infatti i sexy shop, le case da gioco e i negozi dediti a lotterie e scommesse e i centri benessere.