arese

L’Amministrazione sostiene la ripresa favorendo l’utilizzo degli spazi esterni dei negozi

Procedure amministrative semplificate e veloci per regolarizzare gli spazi richiesti

Rhodense, 22 Maggio 2020 ore 11:22

È stato approvato il 19 maggio scorso il Decreto legge che introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Per la riapertura di bar, ristoranti, gelaterie ecc., gli esercenti stanno lavorando assiduamente per riorganizzare le attività nel rispetto delle rigorose norme di sicurezza e di distanziamento sociale imposte a tutela di dipendenti e clienti.

L’Amministrazione sostiene la ripresa

A sostegno del commercio locale e per favorire la ripresa, l’Amministrazione comunale di Arese ha adottato atti e provvedimenti in ottemperanza alle normative introdotte per favorire l’utilizzo degli spazi esterni per il posizionamento di tavolini per gli esercizi pubblici citati dal decreto stesso: ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie, bar, caffè, gelaterie, pasticcerie. Inoltre, le medesime attività sono esonerate dal 01.05.2020 al 31.10.2020 dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP).

L’Assessore al Commercio Roberta Tellini

“La delibera approvata oggi dalla Giunta comunale consente l’incremento di un ulteriore 100%, senza oneri aggiuntivi, della superficie di suolo pubblico occupabile rispetto a quella consentita nell’epoca “pre CoViD,” fatto salvo naturalmente il rispetto del Codice della Strada e di eventuali altre prescrizioni, come segue:

L’ampliamento consentirà di garantire le distanze interpersonali previste dai protocolli di sicurezza e di ospitare un maggior numero di clienti” – ha dichiarato l’Assessore al Commercio Roberta Tellini.

Il sindaco Michela Palestra

“Bar, ristoranti e negozi stanno vivendo una situazione di grande difficoltà. L’emergenza epidemiologica ha messo in ginocchio tante attività e come Amministrazione stiamo facendo il possibile per semplificare le procedure che consentano loro di operare anche sugli spazi esterni, pur nel rispetto della sicurezza per i cittadini. Questo provvedimento punta a sostenere i nostri commercianti in questa difficile ripresa, ma è fondamentale anche per i nostri cittadini, affinché possano tornare a vivere all’aperto e con maggiore serenità i prossimi mesi. Confido nel buon senso di ognuno di noi nel rispetto delle prescrizioni previste: distanziamento fisico, uso delle mascherine, divieto di assembramenti ecc. Il virus non è scomparso e agisce ancora in modo subdolo e vigliacco. Continuiamo ad agire con cautela e grande senso di responsabilità”.

Procedure amministrative semplificate

In particolare, per questa fase sperimentale valida fino al 31 dicembre 2020, saranno adottate procedure amministrative semplificate e veloci per regolarizzare gli spazi richiesti.

In particolare:

1.  fino al 31.10.2020 per le nuove concessioni per l’occupazione suolo pubblico o l’ampliamento delle superfici già concesse basterà presentare per via telematica al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) la sola planimetria (in scala non inferiore a 1:100, quotata, dell’area interessata dalla occupazione con indicazione dei limiti sul fronte strada);

2.  dopo il 31.10.2020 e fino al 31.12.2020 per le nuove concessioni per l’occupazione suolo pubblico o l’ampliamento delle superfici già concesse bisognerà presentare per via telematica al SUAP la consueta (tradizionale) domanda per occupazione suolo pubblico e l’ampliamento della superficie di somministrazione.

Il personale del SUAP è a disposizione per fornire le indicazioni utili per compilare i moduli telematici

·    Tel. 02 93527263

·    Mail: gestione.territorio@comune.arese.mi.it

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia