Menu
Cerca

Ford Puma, dalla versione ST ai sistemi di sicurezza

L’ultima arrivata è un concentrato di potenza e aerodinamica, il primo crossover ad alte prestazioni della casa dell’Ovale Blu

Ford Puma, dalla versione ST ai sistemi di sicurezza
Economia Milano città, 03 Giugno 2021 ore 07:41

Per chi desidera ancora di più. L’ultima arrivata si chiama Ford Puma ST e si tratta del primo crossover ad alte prestazioni della casa dell’Ovale Blu. Lo si intuisce semplicemente guardandola: avantreno più largo della versione «tradizionale», prese d’aria più grandi, assetto ribassato e minigonne molto estreme. E poi un retrotreno caratterizzato da uno spoiler pronunciato e dal doppio scarico integrato. Attenzione anche alle ruote: cerchi in lega da 19’’, per pneumatici sport che beneficiano del differenziale autobloccante a slittamento automatico. Quest'ultimo, a controllo elettronico, consente di migliorare la trazione in curva e limitare il sottosterzo.

Ford Puma ST, da 0 a 100 in 6,7’’

La Puma ST propone diversi Drive Modes, tra cui la modalità Sport e, per la prima volta su un veicolo Ford Performance, la Eco. Sotto il cofano troviamo poi un motore 1.5 EcoBoost che la spinge da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, scaricando a terra 200 CV di potenza. E le permette di raggiungere una velocità massima di 220 km/h. Lo sterzo ha una reattività migliorata del 25% mentre le dimensioni dei freni sono maggiori del 17% rispetto alla Puma standard. Gli pneumatici Michelin Pilot Sport 4S sono stati appositamente sviluppati per la versione ST. In sostanza si tratta di una vettura estrema e adrenalina, che rappresenta un vero gioiello per gli appassionati di alte prestazioni.

ford puma

I sistemi di sicurezza

A caratterizzare Ford Puma ci sono anche una serie di sistemi di sicurezza assolutamente all’avanguardia. Si tratta di tecnologia di assistenza intelligenti, concepite per proteggere guidatore, passeggeri e gli altri utenti della strada. Troviamo per esempio il sistema di frenata automatica con rilevamento dei pedoni, così come il dispositivo di assistenza alla frenata d’emergenza. Non mancano l’avviso in caso di perdita di pressione di uno o più pneumatici e il sistema di controllo elettronico della stabilità. Quest’ultimo monitora costantemente le condizioni di marcia della vettura. Sfruttando i sensori avanzati del sistema frenante antibloccaggio e del sistema di controllo della trazione è in grado di rilevare quando un veicolo sta perdendo aderenza, applicando immediatamente un impulso di frenata alle ruote, aiutandole a stabilizzarsi.