Menu
Cerca

Ex Fornace, riparte la Conferenza dei Servizi. La proprietà chiede l'ampliamento

A luglio il mai decollato compendio commerciale di Tradate tornerà sui banchi della Regione in cerca di un nuovo futuro.

Ex Fornace, riparte la Conferenza dei Servizi. La proprietà chiede l'ampliamento
Economia Saronno, 19 Giugno 2018 ore 18:55

Il compendio commerciale tornerà a luglio sui banchi della Conferenza dei Servizi in Regione.

Ex Fornace: Nisiro chiede l'ampliamento della superficie di vendita

Il passaggio, come si era detto solo ieri, era praticamente annunciato. Oggi è arrivata l'ufficialità, con la pubblicazione all'Albo Pretorio della convocazione, il 25 luglio, della prima riunione della Conferenza dei Servizi. Appuntamento quindi quel giorno alle 11 a Palazzo Lombardia con i responsabili della Regione, i sindaci dei comuni confinanti e i rappresentanti delle associazione di categoria per vagliare la possibilità di ampliare la superficie di vendita all'interno dell'ex Fornace.

Bis in Regione

Sarà questo il secondo passaggio dell'ex Fornace in Regione. Il primo, richiesto dalla passata Amministrazione a termine degli incontri con il curatore fallimentare, avevano portato a un protocollo d'intesa per la regolarizzazione, secondo le norme regionali modificatesi nel 2012, delle licenze commerciali ancora attive all'interno. Protocollo d'Intesa poi "ereditato" dalla Nisiro srl, che ha acquisito l'ex Fornace all'aste per 2 milioni di euro, che aveva poi provveduto a rispettarne i dettami, tra i quali il versamento di 550mila euro complessivi per "misure di natura territoriale-ambientale e socio-economica", in parte su Tradate in parte a Venegono Inferiore e per il sostegno del commercio locale. Ora si aprirà un'altra partita. Che da una parte vedrà il Comune, i confinanti e le associazioni insieme alla Provincia, dall'altra non un curatore fallimentare ma il proprietario del compendio. E, sul tavolo, il nuovo progetto sottoposto alla Valutazione di Impatto Ambientale.