Menu
Cerca
Il ministro li ha ringraziati

Contribuenti solidali: “Il nostro apporto alla tenuta dell’economia”

La Ebi consulting srl di Legnano ha pagato subito le tasse senza usufruire del rinvio concesso dal decreto Cura Italia.

Contribuenti solidali: “Il nostro apporto alla tenuta dell’economia”
Economia Legnano e Altomilanese, 17 Gennaio 2021 ore 13:43

Contribuenti solidali, sono quelli che hanno pagato subito le tasse senza usufruire del rinvio concesso dal decreto Cura Italia. Tra loro figura anche la legnanese Ebi consulting srl, società legnanese che si occup.a di servizi, consulenza specializzata e formazione aziendale e che dice: “La nostra è stata una scelta di responsabilità”.

Contribuenti solidali, l’esperienza della legnanese Ebi consulting srl

A spiegarlo è Gaia Adami, project manager di Ebi consulting srl, la quale racconta: “Il 2020 è stato un anno assolutamente impegnativo, ma occupandoci di consulenza e formazione aziendale abbiamo avuto la fortuna di contribuire al benessere di altre realtà, supportandole nonostante le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria. Avendo potuto lavorare attivamente sul territorio, versare subito il dovuto nei tempi previsti è stato il nostro modo per offrire un contributo alla tenuta dell’economia”.

“La pandemia ci ha imposto di reinventarci: siamo state tempestive”

Ebi consulting è una realtà attiva sul territorio da 11 anni. “Ci occupiamo di consulenza e formazione per le imprese e nello specifico di piani di sviluppo e di gestione e organizzazione delle risorse umane, con l’obiettivo di creare maggiore efficienza attraverso percorsi di empowerment – prosegue Adami – Avendo un budget strutturato a livello formativo che è completamente saltato causa Covid, ci siamo dovuti reinventare. L’ambiente esterno è stato molto sfidante ma l’abitudine a operare costantemente con il pensiero laterale, il pensiero creativo e il problem solving, che sono alla base della nostra attività, ci ha permesso di gestire diversamente la situazione. Lavoriamo con consulenti esterni che sono stati molto efficaci e tempestivi nel riorganizzare la propria attività formativa e spostarla online. Riguardando al 2020 e alle settimane convulse dello scoppio della pandemia, credo che il punto forte sia stata la tempestività: non ci siamo né persi d’animo né fatti schiacciare dalla situazione, ma ci siamo subito mossi per fare il meglio possibile con le risorse che avevamo a disposizione”.

Una community per far progredire le imprese guidate da donne

I clienti della società legnanese sono piccole e medie imprese dell’Altomilanese e alberghi, ma Ebi consulting sta allargando la propria attività a tutto il Nord Italia. Lungi dal subire una battuta d’arresto a causa del Coronavirus, l’attività del team quasi interamente femminile della società legnanese (oltre al project manager Gaia Adami, ci sono l’amministratore unico Elena Broggini e una squadra di formatori esterni) è in pieno fervore. “Tra i progetti figli del Covid ai quali stiamo lavorando ce n’è uno al quale teniamo particolarmente: si tratta di Dwen, Dell women’s entrepeneur network, ed è una comunità internazionale che collega le donne imprenditrici di tutto il mondo con reti, conoscenze e approfondimenti dedicati. Insieme a Paola Ferri, Giulia Scalfi e Cristina Turconi, abbiamo lanciato il gruppo #DwenItaly, dedicato a tutte le imprenditrici e professioniste presenti sul territorio italiano con l’obiettivo di connettere e far progredire le imprese guidate da donne. Ci impegniamo a offrire gratuitamente contenuti formativi, di attualità, informativi e creare esperienze che supportino lo sviluppo dell’imprenditoria femminile”.

Nella foto di copertina: Elena Broggini e Gaia Adami, amministratore unico e project manager di Ebi consulting srl

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE