Menu
Cerca

Asilo Nido di Albairate, i genitori gli danno (quasi) dieci

Asilo Nido di Albairate, lusinghiero esito dell'indagine promossa tra i genitori dei bambini che frequentano la struttura. I dati

Asilo Nido di Albairate, i genitori gli danno (quasi) dieci
Economia Magenta e Abbiategrasso, 27 Giugno 2018 ore 17:21

Asilo Nido di Albairate, lusinghiero esito dell'indagine promossa tra i genitori dei bambini che frequentano la struttura. I dati.

Asilo Nido di Albairate, i genitori gli danno (quasi) dieci

Asilo Nido comunale di Albairate promosso a pieni voti dai genitori: lo rivela l'indagine realizzata lo scorso maggio attraverso un questionario. Spiega Paola Madona, supervisore della struttura: “I genitori hanno valutato molto positivamente i servizi sotto tutti i punti di vista, in particolare la qualità professionale del personale che quotidianamente opera a contatto con i bambini e le famiglie”. La scala di valutazione del questionario andava da 1 a 10 ed il giudizio complessivo è passato dal 9,43 dell'anno scorso al 9,60 di quest'anno. In particolare, i genitori hanno apprezzato: la qualità professionale degli operatori, sia per le educatrici (9,44) che per il personale ausiliario (9,40); la cura data dal personale educativo al momento delle dimissioni (9,64) e dell’accoglienza (9,72), dell’informazione (9,44) rispetto allo svolgimento della giornata del bambino. È stato anche molto apprezzato il coinvolgimento delle famiglie nella vita del nido (9,52), dato migliorato rispetto all’anno scorso. Molte famiglie hanno espresso apprezzamento in particolare per la Pet Therapy, il progetto di musica e il progetto “Nati per leggere”.

Pioltini: “E' un nostro fiore all'occhiello”

"Il nido è un fiore all’occhiello di questa Amministrazione che garantisce ai bambini un adeguato percorso di sviluppo grazie a personale qualificato e progetti educativi di eccellenza. - ha commentato il sindaco Giovanni Pioltini -. È un'agenzia educativa di sostegno alle famiglie, un luogo sereno e stimolante per la crescita affettiva, cognitiva e sociale dei bambini”. La struttura è affidata a Sodexo, Paola Madona è affiancata dalla coordinatrice Nadia Marchi e da quattro educatrici, oltre che da una cuoca dedicata che prepara in loco pasti adeguati ai piccoli ospiti. Le rette sono calcolate in base al reddito Isee ed il Comune stanzia 80mila euro all'anno. A partire dall’anno 2016/2017, inoltre, l’Amministrazione ha aderito alla misura “Nidi gratis”.