Menu
Cerca

Ambienti di lavoro rinfrescati: più salute e più produttività

La temperatura ottimale deve essere garantita in tutti gli ambienti produttivi, anche in quelli che si surriscaldano facilmente

Ambienti di lavoro rinfrescati: più salute e più produttività
Economia 21 Maggio 2021 ore 09:11

L’idea alla base dell’Healthy Working è che gli ambienti di lavoro, per essere produttivi, debbano garantire il benessere delle persone. Sia dal punto di vista fisico, sia da quello mentale. Avere ambienti di lavoro confortevoli e rinfrescati rientra quindi nelle buone prassi fondamentali per le aziende.

L'importanza della temperatura negli ambienti di lavoro

La temperatura ottimale deve essere garantita in tutti gli ambienti produttivi, anche in quegli spazi che si surriscaldano facilmente. Come, ad esempio, capannoni industriali, magazzini, stalle, vivai, officine e laboratori artigianali.
Questi spazi, che spesso hanno superfici estese, purtroppo in estate possono raggiungere temperature invivibili. La soluzione più economica e tecnologica per garantire il confort ai lavoratori sono è il raffrescamento adiabatico. Questo consente di raffrescare anche grandi aree produttive, a costi contenuti.

Ambienti di lavoro

I vantaggi del raffrescamento adibatico

Il raffrescamento adiabatico è attualmente la migliore alternativa al condizionatore per rinfrescare aree estese. Anche quelle in cui non è possibile chiudere portoni e finestre. I raffrescatori EC BLUE e VERT di Edenya sono ideati appositamente per medi e grandi ambienti, in installazioni a tetto e a parete. Sono modulari e garantiscono fino a 200 m2 raffrescati per ogni singola unità.
Il meccanismo di funzionamento è completamente naturale: gli apparecchi adiabatici producono un flusso d’aria fresca per grandi volumi in modo semplice, ecologico ed economico. L’aria esterna, calda, viene trattata passando attraverso pannelli alveolari costantemente irrorati da acqua. Grazie a questo contatto, si sviluppa l’evaporazione, attraverso cui l’aria cede la maggior parte del suo calore. In uscita dal raffrescatore adiabatico quindi, l’aria è fresca e continuamente rinnovata.
Il raffrescamento è localizzato e non è necessario estenderlo a tutta l’area produttiva.

2 foto Sfoglia la gallery

Più salute e produttività sul posto di lavoro

Grazie agli impianti di raffrescamento adiabatico, gli ambienti di lavoro risultano più salubri e confortevoli. L'aria si rinnova e raffresca per decine di volte ogni ora, anche in grandi aree, in un processo che la depura e rinfresca costantemente. Ne risulta un clima confortevole, con una diminuzione della temperatura ottenuta tra i 6 e i 10 gradi. In questo modo, la possibilità di malori dettati dal troppo caldo si azzera e cala anche il rischio di incidenti. La sicurezza dei lavoratori è garantita: gli impianti adiabatici non utilizzano gas refrigeranti e non emettono alcuna sostanza nociva e inquinante.
Il continuo ricambio di aria nelle aree chiuse, soprattutto in questo momento storico, ha anche un vantaggio nel contrastare la diffusione dei virus. Gli impianti immettono da 10 a 20 volte volume d’aria, generando un ricambio completo. Gli ambienti sono così sanificati, al riparo da odori sgradevoli, esalazioni e virus.

Per maggiori informazioni www.edenya.it
tel. 0346 27545 - edenya@aerisgroup.it