Cultura
la musica dal vivo

Ultimo appuntamento con "I pomeriggi musicali"

Sarà il duo composto da Federico Marzaroli, al sassofono, e Ivan Maliboshka, al pianoforte, a chiudere la serie di quattro concerti.

Ultimo appuntamento con "I pomeriggi musicali"
Cultura Legnano e Altomilanese, 17 Novembre 2022 ore 15:59

Tornano con l'ultimo appuntamento per il 2022 "I pomeriggi musicali" con sassofono e pianoforte al centro Pertini di Legnano.

"I pomeriggi musicali" di Legnano

Sarà il duo composto da Federico Marzaroli, al sassofono, e Ivan Maliboshka, al pianoforte, a chiudere domenica 20 novembre alle 17 la serie di quattro appuntamenti de “I Pomeriggi musicali” al Centro Pertini di via dei Salici, dopo che i primi tre concerti hanno realizzato il tutto esaurito. Il duo, che ha scelto la denominazione M.M. 42, nasce dall’idea di Ivan e Federico, entrambi studenti del conservatorio Nicolini di Piacenza, per proporre un repertorio misto che attinge sia dal repertorio originale, scritto per saxofono e pianoforte, sia da trascrizioni e riduzioni per altri strumenti o ensemble.

Subito dopo la nascita il duo ha partecipato a diversi concorsi, come il Premio crescendo (edizione 2020 e 2021) e concorso Lams Matera (2020), e organizzato concerti in cui ha dimostrato di saper spaziare dal genere classico allo swing. Ivan Maliboshka, nato a Minsk nel 1997, già all’età di nove anni ha fatto il suo debutto con l’orchestra da
camera della Bielorussia. A sedici anni ha suonato con l’orchestra sinfonica della Bielorussia. Da allora ha effettuato tournée in Bielorussia, Svizzera, Germania, Russia, Italia, Francia. La sua formazione è iniziata presso l’Accademia Bielorussa Statale di Musica di Minsk per proseguire nel 2017 al Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, con Davide Cabassi e Antonio Tarallo come docenti, dove ha conseguito il diploma accademico di I livello in pianoforte ed è attualmente iscritto al diploma di II livello in pianoforte. Ha vinto numerosi premi in concorsi pianistici internazionali, tra i quali: Premio Nazionale Giangrandi Eggmann a Cagliari e Concorso Internazionale F. Chopin a Roma. Ha vinto la borsa di studio del Rotary Club a Piacenza nel 2018 e nel 2021. Dal 2021 collabora con associazioni musicali come Ateneo Musica Basilicata in occasione del festival “Ludwig 250”, Accademia Gaffurio, Milano Music Master School, Associazione Ricercare di Cuneo, Associazione culturale Giorgio Radicula. Si esibisce in festival importanti come Gravedona Chamber Music Festival, Livorno Music Festival, Festival Piacenza Classica. Ivan Maliboshka svolge una intensa attività concertistica in Italia sia come solista sia come camerista. In ambito cameristico collabora con artisti di chiara fama come Marco Decimo, Paolo Beltramini, Sergio Lambert. Dal 2022 è il
direttore artistico del Festival “Piacenza Classica”.

La storia del sassofonista Marzaroli

Federico Marzaroli, nato a Piacenza l’11 marzo 1998, dopo aver conseguito il titolo di diploma accademico di I livello in saxofono con il massimo dei voti, sta attualmente frequentando il primo anno di diploma accademico di secondo livello in saxofono presso il conservatorio di musica G.Nicolini, sotto la guida del Maestro M. Giovannelli. Già a partire dagli anni del liceo, prende parte alle attività del conservatorio: è componente dell’Orchestra di fiati come ruolo di sax tenore ed ha in particolare ricoperto il ruolo di solista nel Bolero di Ravel. Ha partecipato a masterclass di saxofono e musica da camera con musicisti di chiara fama tra cui Hans de Jong, Petra Horvat, Levente Puskas, Mitja Zerjal, Massimo Ferraguti, Antonino Mollica, Johan de Meij, Christa Buetzberger, Nicolas Arsenijevic.

Parallelamente agli studi musicali si esibisce per diverse associazioni culturali come Giovani per l’arte 2021, in formazioni cameristiche come il Piacenza Saxophone quartet, l’M.M. 42 duo e The Brilliant Saxophone Quartet. Dopo essere risultato vincitore di alcune borse di studio, arriva sul podio, come solista, nei concorsi di musica Premio Lams Matera 2020 (I posto), Premio crescendo edizione 2020 e 2021 (III e I posto) e Premio Nazionale delle Arti 2022 (tra i primi tre finalisti).

Il programma prevede:

Erwin Schulhoff, Hot sonate per saxofono contralto e pianoforte
Alexander Glazunov, Concerto per saxofono contralto op.109
Eugène Bozza, Aria per saxofono contralto e pianoforte
Paul Creston, Sonata per saxofono contralto e pianoforte op. 19 1.

L’ingresso è libero.

Seguici sui nostri canali