Turismo: Gaggiano vuole formare guide esperte sul paese

Turismo: Gaggiano vuole formare guide esperte sul paese per valorizzare le bellezze artistiche e naturalistiche. L'idea: far nascere una Pro loco

Turismo: Gaggiano vuole formare guide esperte sul paese
Magenta e Abbiategrasso, 15 Dicembre 2017 ore 18:18

Turismo: Gaggiano punta a formare delle guide in grado di raccontare il paese

Turismo: cresce l’interesse dei visitatori verso Gaggiano

Creare un’offerta turistica indipendente in grado di accogliere le richieste di visitare il territorio e realizzare iniziative. Era questo l’obiettivo dell’incontro intitolato «Direzione Gaggiano» organizzato pochi giorni fa dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione di ricerca storica locale Il Rachinaldo. Visto il crescente interesse in ambito turistico suscitato da Gaggiano, durante il 2017 ci sono state diverse comitive venute a Gaggiano per conoscere la sua storia, l’amministrazione ha infatti deciso di provare a creare una rete di accoglienza turistica formata da volontari o guide preparate su Gaggiano, il suo territorio e soprattutto la sua storia.

Marzia Zucca: “Lavoro e promozione delle bellezze del territorio”

«Vogliamo dare a chi fosse interessato  – ha spiegato il consigliere con delega al turismo Marzia Zucca – l’opportunità di inventarsi un lavoro e di promuovere le bellezze del territorio. Dovrà essere un organo indipendente dal Comune da cui riceverà comunque sostegno». A preparare coloro che fossero interessati all’iniziativa, già arrivata in pochi giorni a collezionare una decina di iscritti, ci penseranno i volontari del Rachinaldo che tra febbraio e marzo organizzeranno una serie di serate divulgative dedicate a Gaggiano in cui si parlerà di leggende, edifici storici, personaggi illustri e di ulteriori argomenti.

L’idea: far nascere una Pro loco

«Durante i quindici anni della nostra attività abbiamo accumulato un bagaglio di conoscenze che vorremmo  mettere a disposizione di chi si vuole assumere il ruolo di guida turistica – ha spiegato Paolo Migliavacca dell’associazione Il Rachinaldo -.  Noi purtroppo non abbiamo le forze ma ci sembra un peccato aver trovato tante cose e non poterle dire». Durante la serata è emerso anche il desiderio della nascita di una Pro loco.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia