Cultura
volontariato

Tra libri e sogni, il Servizio civile di Giulia e Arianna

Loro che in biblioteca, come cittadine, hanno passato tanto tempo, ora sono entrate nel circuito volontario del Servizio civile.

Tra libri e sogni, il Servizio civile di Giulia e Arianna
Cultura Bollatese, 15 Gennaio 2023 ore 11:00

Studiano, lavorano, sognano e... Volano alto. Giulia Tedesco, di 24 anni, e Arianna Demasi, di 22, sono le nuove giovani reclute del Servizio civile della biblioteca di Bollate.

In biblioteca a Bollate

Le avrete già viste tra uno scaffale e l’altro in biblioteca, avrete chiesto loro informazioni su un libro prenotato o su dove trovare il romanzo che volete leggere.
Le troverete praticamente tutti i giorni ad accogliervi nel centro della cultura bollatese. Loro che in biblioteca, come cittadine, hanno passato tanto tempo, ora sono entrate nel circuito volontario del Servizio civile.

Giulia Tedesco

Giulia Tedesco è di Cassina Nuova, è iscritta all’Università di Pavia alla facoltà di Comunicazione ed è appassionata di libri. Cercava un lavoro, ma anche un’esperienza che potesse mettere qualche punto fermo nella sua aspettativa di futuro. Ebbene, ha trovato entrambi: "Ho lavorato per 5 anni come commessa durante il fine settimana - ci racconta la 24enne - Non so ancora cosa voglio fare nella vita, così ho deciso di mettermi alla prova. Leggo tanto e così ho pensato che questo potesse essere il luogo per me".
Un buon compromesso per continuare a studiare e lavorare part time: «Ho frequentato tanto questa biblioteca, amo leggere i romanzi rosa ma anche i gialli. Un libro che vorrei tanto consigliare è 'Kim Ji-Young, nata nel 1982' di Cho Man-Joo. Parla dello stato della donna in Korea, del ruolo del femminile nel mondo del lavoro. Mi è piaciuto tanto».

Arianna Demasi

Arianna Demasi, invece, è studentessa di Scienze dei beni culturali all’Università Statale di Milano. "Perché non provarci? - ci ha detto - Il Servizio civile qui in biblioteca è in linea con ciò che sto studiando, con il filone umanistico che ho sempre seguito. Devo dire la verità, non sono una lettrice incallita, ma questo mi ha dato ancora più stimolo per venire e qui scoprire passioni che non pensavo di avere". Ad esempio, con un’altra collega, si è dedicata agli eventi per i bambini: "Organizziamo laboratori, letture per i più piccoli - ha detto - Non volevo limitarmi a mettere a posto libri".

L'esperienza del Servizio civile

Un percorso che fin dall’inizio ha arricchito le due ragazze e che ha regalato soddisfazioni: "Dopo essere stata qui ho capito che mi piace questo ambito", ha spiegato Giulia. "Lo rifarei altre mille volte - continua Arianna - Sviluppiamo tutti giorni abilità nuove e lo consiglierei a chi vuole provare a immergersi nel mondo del lavoro e, contemporaneamente, del volontariato. Non potrei che essere più soddisfatta".

Seguici sui nostri canali