Teatro Pasta Saronno vinto il bando di Fondazione Cariplo

Masciadri: "Pronti a creare sinergie col territorio".

Teatro Pasta Saronno vinto il bando di Fondazione Cariplo
Cultura Saronno, 11 Dicembre 2017 ore 12:08

Teatro Pasta presentato il progetto dedicato a servizi, sinergie e culturale experience.

Teatro Pasta fondi per dare il via “a un percorso virtuoso”

“Servizi, sinergie e culturale experience”. E' il titolo del progetto presentato a Fondazione Cariplo lo scorso luglio. Il progetto ha ottenuto il riconoscimento di un importante contributo economico. “E' ambizioso. Guarda al futuro. Segna solo l’inizio di un percorso virtuoso per rendere la Fondazione maggiormente autonoma nei confronti della contribuzione pubblica e sostenibile negli anni”, commenta Oscar Masciadri, presidente Fondazione Culturale Giuditta Pasta. Quindi anticipa come “i costi del progetto sono molto elevati. Circa 300.000 euro di cui Fondazione Cariplo coprirà solo la metà delle spese”. E svela: “Sarà quindi necessario per il Teatro ricercare la restante parte attraverso una seria opera di fundraising”.

Un progetto che si realizzerà in tre anni

Il progetto sarà realizzato in tre anni. Prevede diversi interventi. Primo: la riorganizzazione e la razionalizzazione delle risorse umane attraverso un ripensamento del modello gestionale interno. Secondo: un grande investimento tecnologico per migliorare i servizi interni ed esterni. Terzo: il consolidamento e l’estensione del pubblico. Quarto: la diversificazione dell’offerta culturale. “Non riguarda, invece, l’ospitalità degli spettacoli e il sostegno della stagione teatrale. Ma si riferisce al funzionamento della struttura stessa e alla sua relazione con il territorio”, chiarisce Masciadri.

Pronti a creare forti sinergie col territorio

“Dobbiamo lavorare molto sulla comunicazione e sulla relazione con importanti realtà commerciali e industriali della zona. Per ritrovare la loro fiducia. Crediamo che il Teatro possa costituire per esse un importante valore aggiunto.  Un’occasione di visibilità e di crescita sociale da non lasciarsi sfuggire. L’intento è di creare forti sinergie e una fitta rete di collaborazioni che possano aiutare il Teatro a diventare un polo culturale vivo e un punto di riferimento importante per tutto l’hinterland. Facciamo quindi appello a questi preziosi interlocutori affinché non ci lascino soli in questa fase di rinnovamento e di crescita, chiediamo loro di sostenerci e di credere in noi e nel nostro progetto e di darci una possibilità”, conclude.