Pregnana Milanese

“Storia di un’azienda di Informatica”, l’inaugurazione della mostra

Taglio del nastro per l'evento a cura di Pozzo di Miele, un gruppo di ex dipendenti dell'Olivetti

“Storia di un’azienda di Informatica”, l’inaugurazione della mostra
Rhodense, 12 Settembre 2020 ore 14:33

“Storia di un’azienda di Informatica”, taglio del nastro per la mostra permanente a cura di Pozzo di Miele, un gruppo di ex dipendenti dell’Olivetti.

“Storia di un’azienda di Informatica”, ecco l’iniziativa

E’ stata inaugurata questa mattina, sabato 12 settembre 2020, la mostra permanente “Storia di un’azienda di Informatica” a cura di Pozzo di Miele, un gruppo di ex dipendenti dell’Olivetti, divenuta poi Honeywell, da cui prende il nome l’associazione, e Bull Italia.
Durante la cerimonia, che si è svolta alle 11  in Piazza della Costituzione a Pregnana, è stato svelato il restaurato simbolo Olivetti Lre (Laboratorio Ricerche Elettroniche), ideato nel 1958 dall’architetto Ettore Sottssass Jr. e rappresentante la memoria del primo elaboratore a transistor ELEA 9003. Il logo era stato realizzato in metallo e posto sulla facciata della sede pregnanese nel 1962, dove è rimasto per 50 anni, fino alla sua nuova ricollocazione nella piazza della stazione. La mostra, finanziata dalla Fondazione Cariplo e dai Comuni di Pregnana e Milano, ha l’obiettivo di mantenere viva la memoria di un periodo storico importante non solo per Pregnana, ma per tutto il Paese, grazie all’eccellenza del polo di ricerca e consiste in totem con la storia dell’azienda e fotografie dei personaggi e dei prodotti che hanno contribuito ad accrescerne la fama.All’inaugurazione, oltre a Domenico Maletti e Marita Karlin, rispettivamente Presidente e vicepresidente di Pozzo di Miele, sono intervenuti Angelo Bosani, il sindaco di Pregnana, e Luca Chiaro, il vicesindaco di Caluso, Comune in provincia di Torino che ha ospitato uno dei centri di progettazione di Olivetti. Ospite di eccezione il pioniere dell’informatica Franco Filippazzi. Nel suo intervento l’allora direttore del laboratorio di fisica ha ricordato che il primo compito che gli venne assegnato quando fu assunto in Olivetti fu proprio la progettazione della memoria centrale di Eela 9003.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia