RESCALDINA

Stanza multisensoriale al Centro diurno per disabili: raccolti 3mila euro

Il ricavato proviene dalla manifestazione "Le vie del Natale 2019".

Stanza multisensoriale al Centro diurno per disabili: raccolti 3mila euro
Legnano e Altomilanese, 07 Agosto 2020 ore 18:18

Stanza multisensoriale al Centro diurno per disabili di Rescaldina: raccolti 3mila euro. Il ricavato proviene dalla manifestazione “Le vie del Natale 2019”.

Stanza multisensoriale al Centro diurno per disabili: raccolti 3mila euro

3mila euro: un grande risultato quello ottenuto grazie a “Le vie del Natale“. La manifestazione, organizzata dall’Amministrazione comunale insieme alla Consulta commercio, alla Consulta cultura, alla Consulta sociale, alla Pro Loco Rescaldina, all’Assr, alle associazioni culturali, sportive, sociali cittadine, alle contrade del Palio, si sarebbe dovuta svolgere il 1 dicembre 2019, ma poi era stata annullata per via del maltempo. Si era tenuta solo la tombolata in auditorium ed era proseguita la vendita dei panettoncini solidali nei negozi di vicinato.
Ora, con i fondi raccolti, si potrà dare vita a una stanza multisensoriale al Centro diurno per disabili di Rescaldina; la stanza è un luogo avvolgente e accogliente, fatto di luci, colori, aromi, essenze, suoni, oggetti e immagini, capace di stimolare i cinque sensi.

“Per essere un’edizione ‘saltata’ a causa del maltempo mi sembra che il risultato sia stato eccezionale! A tutti voi che avete donato, che vi siete impegnati per la raccolta, va il mio grazie personale e il grazie di tutta l’Amministrazione comunale che è orgogliosa di rappresentare una comunità dal cuore grande come il cuore dei 14200 rescaldinesi. Siamo un paese bellissimo!” commenta Michele Cattaneo, consigliere comunale con delega al Commercio e capogruppo di Vivere Rescaldina.

Esprimo i miei più sentiti ringraziamenti per la generosità dimostrata. Sono sicura che questo gesto contribuirà a rendere ancora migliore il servizio svolto dalla nostra Azienda e dai nostri operatori” afferma la dottoressa Gabriella Monolo, direttore socio-sanitario di Asst.

Ricordiamo che nel 2018 era stato inaugurato, in piazza Chiesa, il primo defibrillatore automatico esterno (DAE) dall’ex sindaco Michele Cattaneo e da Mirco Jurinovich, presidente dell’associazione 60mila vite da salvare.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia