CONCERTO A CERRO MAGGIORE

“Sound Tracks”, unica data per l’edizione 2020 del festival jazz&blues FOTO

Organizzazione costretta a limitare l'iniziativa a causa dell'emergenza Covid. Sul palco dell'auditorium cerrese, il 10 ottobre 2020, si esibiranno i "The groovy broterhood" con Francesco Pìu (voce e chitarra), Roberto Luti (batteria), Davide Speranza (armonica) e Silvio Centamore (batteria). Ingresso gratuito su prenotazione

“Sound Tracks”, unica data per l’edizione 2020 del festival jazz&blues FOTO
Legnano e Altomilanese, 03 Ottobre 2020 ore 12:00

“Sound Tracks”, a causa dell’emergenza sanitaria il famoso festival jazz&blues farà tappa unicamente a Cerro Maggiore con musicisti d’eccezione.

“Sound Tracks”, unica data per l’edizione 2020

L’anno che si sta vivendo è ovviamente condizionato dall’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus. E non è risparmiato nemmeno il “Sound Tracks”, famoso festival jazz&blues nato nel 2005 e subito diventato un vero e proprio appuntamento fisso e di fama internazionale per gli appassionati del genere (e non solo). E quest’anno l’unica data sarà sabato 10 ottobre 2020, all’auditorium comunale di via Boccaccio di Cerro Maggiore. Sul palco si esibirà una band nuova, composta da artisti di grande spessore: stiamo parlando dei “The groovy broterhood” con Francesco Pìu (voce e chitarra), Roberto Luti (batteria), Davide Speranza (armonica) e Silvio Centamore (batteria).
L’ingresso è gratuito, ci saranno unicamente 150 posti (con prenotazione obbligatoria dal link che appare sulla locandina del concerto oppure nella biblioteca di Cerro).

Le foto:

3 foto Sfoglia la gallery

“Pensare a un’edizione del festival come negli anni passati non era pensabile – spiega Daniela Rossi, presidente del comitato promotore del festival – Saltare l’edizione 2020 ci spiaceva molto così abbiamo deciso di proporre un’unica data, con un grande gruppo. L’entrata sarà su prenotazione e i posti saranno ovviamente limitati a causa dell’emergenza Covid. Cerro Maggiore, Comune che ringrazio, è l’unico a disporre di uno spazio coperto idoneo”.
“Da parte nostra siamo orgogliosi di poter ospitare nuovamente questo festival così importante. Noi ci siamo!” ha commentato il sindaco cerrese Nuccia Berra.
Poi il direttore artistico Luciano Oggioni ha presentato la band: “E’ un quartetto nuovo, nato pochi mesi fa che vede presenti musicisti di grandissimo spessore. Piu è già stato al festival due anni fa e sta riscuotendo successo in tutto il mondo, Luti è già stato con noi nel 2016 e porta avanti anche un progetto sponsorizzato da Bono Vox degli U2, Speranza è di Nerviano, eccellenza musicale del nostro territorio e presenza costante del festival. E poi Centamore, che vanta collaborazioni con Davide Van de Sfross, Finardi e Ruggeri. Vi sarà inoltre la partecipazione di Cek Franceschetti, uno dei musicisti che soddisfa a pieno quello che richiedo agli artisti: dare tutto sul palco”.
Presente alla conferenza stampa di presentazione del festival proprio Speranza: “Questo gruppo è una vera ‘fratellanza”, ci teniamo a dare tutto il groove che è in noi – ha spiegato, per poi fare una piccola esibizione con la sua armonica – Siamo tutti amanti del blues e dell’improvvisazione. Sarà sicuramente un grande concerto”.
Insomma, il 10 ottobre ecco l’unica data del festival. Forse sarà replicata? Gli organizzatori potrebbero valutare la cosa.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia