Solidarietà e multicultura più forti del maltempo FOTO

E' successo a Rescaldina: a Rescaldina: annullato "Mille occhi sul mondo", l'iniziativa è proseguita in auditorium con associazioni, musica e mostra

Solidarietà e multicultura più forti del maltempo FOTO
Cultura Legnano e Altomilanese, 21 Maggio 2019 ore 11:46

Solidarietà e multicultura, successo per l'evento a Rescaldina: "Mille occhi sul mondo" annullato per pioggia, ma in auditorium mostra, associazioni e musica.

Solidarietà e multicultura, gli applausi

La terza edizione di "Mille occhi sul mondo" non ha avuto luogo. Ma in auditorium è andata in scena una serata con lo stesso obiettivo: "Promuovere molteplici sguardi che possano aprire porte su una realtà più ampia, perché solo attraverso la conoscenza si sconfigge la paura del diverso" ricorda l'assessore alla Cultura e Partecipazione Elena Gasparri.
L'evento di domenica 19 maggio 2019, organizzato dal Comune di Rescaldina in collaborazione con Rainbow (gruppo presente sul territorio da tre anni e che si occupa di intercultura), doveva essere la terza edizione dell'iniziativa con banchetti di associazioni, dibattiti, giochi per bambini, spettacoli di arte di strada, mostre fotografiche, musica e cibo etnico: ma non si è svolto a causa della pioggia. Ma gli organizzatori si sono rimboccati le maniche per una serata con lo stesso messaggio di fratellanza: in auditorium, via Matteotti, è stata allestita la mostra "I veri numeri sulle migrazioni", a cura di Rete dei popoli, Comunità Sichem, Villa Restelli e Comunità Pachamama, ed è andato in scena il concerto de "La compagnia della Torre" che si è esibita con lo spettacolo pensato ad hoc per la serata "Il mondo che vorrei" che ha visto anche la presentazione delle associazioni aderenti alla manifestazione.

Le foto:

11 foto Sfoglia la gallery

Il volontariato presente

Le Associazioni che hanno presenziato in auditorium abbracciano la tematica dell’intercultura a 360 gradi: migranti, disabilità, parità di genere, fragilità sociali, cultura. "Parlare di intercultura, infatti, significa considerare la nostra vita nel suo complesso e nella sua complessità" ha ricordato Gasparri. In particolare le realtà e le Associazioni presenti alla serata sono state: Route 54 e Pro Loco, "a cui va un ringraziamento particolare per la collaborazione nell’organizzazione della manifestazione", Fondazione Padri Somaschi, Villa Restelli, Comunità Pachamama, Rete dei Popoli, Comunità Sichem, la scrittrice Tiziana Viganò, Sodales, Itaca, Team Down, Mondo Charge, Affidandoci, Vidya, Comitato Accoglienza Bambini di Chernobyl, Gruppo Missionario e Gli amici del Musical. "Un grosso ringraziamento -ha concluso l'assessore - va anche alla Croce Rossa Italiana, Auser, Progetto Ametista, Associazione Italia-Cuba, Lo Scoiattolo, Arcigay, Agedo, Amani , Emergency e Avis".

Leggi anche:
Successo per pace e diritti con "Mille occhi sul mondo 2018"

TORNA ALL'HOME PAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE