Cultura

"Siamo fatti di-versi", la storia di Guido e della piccola Anna

Lo speciale spettacolo andrà in scena nel salone dell'oratorio Paolo VI venerdì 25 gennaio 2019 alle 21: previste iniziative anche per i più piccoli.

"Siamo fatti di-versi", la storia di Guido e della piccola Anna
Cultura Legnano e Altomilanese, 19 Gennaio 2019 ore 09:00

"Siamo fatti di-versi, perché siamo poesia": questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena a Castano Primo venerdì 25 gennaio 2019 alle 21 nel salone dell'oratorio Paolo VI.

"Siamo fatti di-versi": lo spettacolo a Castano

Uno spettacolo di parole, musica, immagini e poesia messo in scena da Guido Marangoni con l'accompagnamento di Nicola De Agostini al pianoforte. La messa in scena è ispirata alla vicenda biografica di Guido Marangoni, padre di Anna, una bellissima bambina con trisomia 21. Una famiglia che ha deciso di raccontare la loro storia da un punto di vista diverso, non scientifico, ma mettendo al primo posto le Persone e le loro storie. Un racconto importante, ma preso con leggerezza e senza prendersi troppo sul serio, narrando quello che Anna, a suo modo, dice ai suoi genitori e al mondo: "Io sono Anna, non sono la mia sindrome di Down!". Lo spettacolo permetterà allo spettatore di avvicinarsi alle relazioni educativa senza pregiudizi e stereotipi.

Castano, spettacolo "Siamo fatti di-versi"

Chi è Guido Marangoni

Ingegnere, scrittore (lo spettacolo porta in scena quanto raccontato nel libro best seller “Anna che sorride alla pioggia”) e attore, ha visto la sua vita cambiare dopo l’arrivo di Anna, una bimba speciale, con un cromosoma in più. Guido, con il concreto contributo della sua famiglia ha cominciato a promuovere iniziative per sensibilizzare sul mondo della "disabilità".

Le attività per i bambini

Durante lo spettacolo di venerdì 25 gennaio 2019 delle ore 21, i bambini dai 3 agli 11 anni potranno partecipare, nella saletta vicina al salone predisposto per lo spettacolo, alle attività organizzate dai volontati della Croce Rossa Italiana di Busto Arsizio. L'entrata è libera, ma si richiede di iscrivere i bambini alle attività, confermando la presenza all'indirizzo veralio@libero.it.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter