Menu
Cerca
Cultura

Riapre il Museo Sutermeister: al massimo otto visitatori per volta

Con l'ingresso in zona gialla, lo spazio espositivo di Legnano torna ad accogliere il pubblico.

Riapre il Museo Sutermeister: al massimo otto visitatori per volta
Cultura Legnano e Altomilanese, 02 Febbraio 2021 ore 09:41

Riapre il Museo Sutermeister, ma solo dal lunedì al venerdì e per un massimo di otto visitatori per volta.

Riapre il Museo Sutermeister, ma solo dal lunedì al venerdì

Oggi, martedì 2 febbraio, con l’ingresso in zona gialla della Lombardia, il Museo civico Guido Sutermeister di Legnano ha riaperto al pubblico. Data l’impossibilità, alla luce del Dpcm 14/1, di aprire il sabato e la domenica, l’apertura del museo si estenderà, dalla prossima settimana e sino alla prima settimana di marzo, alla giornata di lunedì. L’apertura, sino al 5 marzo, sarà quindi dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.

Saranno ammessi solo otto visitatori per volta

Le misure adottate per l’emergenza Covid stabiliscono che l’ingresso per singoli e famiglie sia preferibilmente su prenotazione, mentre la prenotazione sia obbligatoria per gruppi di otto persone al massimo. L’ingresso dei visitatori avverrà dall’entrata principale, l’uscita dalla porta d’emergenza. Il numero massimo di visitatori nell’edificio è di otto e, all’ingresso di ogni sala, sarà indicato il numero massimo di visitatori ammesso. Al raggiungimento degli otto visitatori saranno bloccati gli accessi e i visitatori dovranno attendere all’esterno mantenendo la distanza interpersonale di un metro.

Si entra solo con i guanti (e ovviamente la mascherina)

I visitatori dovranno indossare la mascherina e i guanti, sottoporsi alla misurazione della temperatura, utilizzare la soluzione idroalcolica per l’igiene delle mani (messa a disposizione su un tavolino all’ingresso), mantenere almeno 1 metro di distanza tra di loro. I visitatori privi di mascherina non potranno accedere. Tutti i depliant e altro materiale informativo del museo non saranno più disponibili liberamente. Saranno predisposti dei plichi contenenti il materiale informativo che saranno consegnati agli utenti che ne faranno richiesta.

Una collezione archeologica di pregio

Il Museo civico Sutermeister è il risultato dell'appassionata ricerca del suo fondatore Guido Sutermeister che, tra il 1925 e il 1964, raccolse, documentò e conservò le memorie storico-artistiche cittadine e del territorio limitrofo. Il portico ospita materiale lapideo d'età antica e tardo antica (I-V sec. d.C.) e frontali di camini del XIV-XVI sec. A pianoterra si sviluppa la mostra "Antichi silenzi" relativa agli scavi di Parabiago (I sec. a.C.- II sec. d.C.). Nello studiolo al piano superiore è allestita la "Collezione Sala" con reperti greci, magno greci, etruschi e romani (IX sec. a.C.- III sec. d.C.). Il salone d'onore è adibito a esposizioni temporanee. La loggetta conserva materiale archeologico locale disposto per cronologia (2500 a.C.-700 d.C.) e contesto tombale. Nella torretta è visibile una pregevole collezione numismatica (V sec. a.C.- XVIII d.C.).