Menu
Cerca
tante iniziative!

Quarantena forzata? Ecco cosa fare...

Fondazione Per Leggere annuncia la pubblicazione di un Instant book sulla lettura ai tempi del Covid-19, probabilmente il primo in Italia.

Cultura 25 Maggio 2020 ore 15:39

Fondazione Per Leggere annuncia la pubblicazione di un Instant book sulla lettura ai tempi del Covid-19, probabilmente il primo in Italia.

Quarantena forzata? Ecco un Instant book da leggere

Questo interessante e attualissimo testo (a cura di Luca Ferrieri, Federico Scarioni e Paolo Testa) dedicato alla filiera del libro di fronte al Covid-19 è un lavoro composito, un instant book ricco e documentato, impreziosito da bellissime opere di artisti che hanno voluto essere presenti anche per testimoniare il valore sociale dell’operazione editoriale (tra loro anche Bros e Ivan Tresoldi).

Il ricavato dalla vendita di questo volume servirà a sostenere il progetto di Fondazione Per Leggere “Sostieni la Lettura“, che prevede l’acquisto di documenti per quelle fasce di lettori, soprattutto bambini, che hanno difficoltà nell’accesso alla lettura.

Quello che leggerete è il diario dei giorni del Covid-19, dal punto di vista dei lettori, dei librai, dei bibliotecari, degli editori, di tutti gli operatori e i protagonisti del mondo del libro.

Summer School Biblioteconomica

Fondazione Per Leggere lancia anche la Prima Summer School Biblioteconomica per i bibliotecari (di oggi e di domani). “La biblioteca che verrà. Le dimensioni del cambiamento dopo il coronavirus” è il titolo di un webinar interattivo per gettare le basi di un progetto e di un linguaggio comune anche tra docenti e discenti. L’idea è offrire ai bibliotecari italiani e appassionati del settore un’esperienza coinvolgente attraverso una modalità di interazione telematica che avrà come conduttori dei professionisti del settore della biblioteconomia contemporanea. I partecipanti potranno frequentare la scuola in diretta o da remoto, anche con l’aiuto di “giochi” interattivi e confronti in aula. Ebbene, in 36 ore sono andati esauriti i primi 100 posti disponibili: è comunque attiva waiting list gratuita.

Chiediloanoi.it

Fondazione ha attivato il sito chiediloanoi.it dove oltre 50 professionisti sono pronti a rispondere con pertinenza e precisione alle varie richieste che pervengono: nella home page del sito si legge “Rispondiamo a ogni tipo di domanda... o quasi!” infatti sono davvero tanti i temi e le curiosità a cui si può trovare soddisfazione: ricerca e localizzazione di ogni tipo di documento (libri, periodici, dvd); attività, servizi della biblioteche, istruzioni sull’uso delle risorse; verifiche bibliografiche o biografiche; articoli o testi di legge; brevi bibliografie e indicazioni per ricerche (molto utilizzato dagli studenti). E ancora, consigli di lettura; territorio (corsi, manifestazioni, eventi) e storia locale del paese o della città in cui si trova la biblioteca di riferimento; acronimi e terminologie; segnalazioni e suggerimenti... Un servizio semplice ed efficace che ha riscontrato immediatamente il favore degli utenti.

MLOL, il potenziamento

FpL ha raddoppiato la possibilità di scaricare libri digitali dalla propria piattaforma on-line di biblioteca digitale. Le biblioteche (icordiamo che Fondazione per Leggere rappresenta e coordina ben 64 biblioteche di 57 comuni nella zona a ovest di Milano da Nosate a Motta Visconti e comprende, tra gli altri, Rozzano, Magenta, Abbiategrasso, Corsico, Garbagnate Milanese e Gravellona Lomellina) hanno deciso che sarà possibile prendere in prestito quattro ebook anziché due. La durata del prestito è di 14 giorni (rinnovabili) dopodiché l’e-book si disabilita automaticamente dando così la possibilità ad un’altra persona di prenotarlo e leggerlo. Una vera e propria esplosione di richieste, al di là di ogni previsione, la dimostrazione che si può fare passi sicuri in questa direzione.

La dichiarazione del Presidente Gianfranco Accomando:

“La nostra è stata davvero una fervida assenza. Abbiamo cercato con impegno, e con la collaborazione piena di tutti i nostri bibliotecari, di stare vicini ai nostri utenti nonostante questa situazione delicata per le nostre comunità con una serie importante di iniziative concrete attuate su vari fronti. In questa nuova fase arriviamo preparati a sostenere (e indirizzare) i cambiamenti che, di volta in volta, si dovranno affrontare. Dinamicità e duttilità sono oggi ancora fondamentali, in attesa, anch’essa fervida, di ritrovarci più sicuri e consapevoli di nuove modalità e nuovi meccanismi. Ciascuno di noi può migliorarsi leggendo (è un fatto che leggere faccia bene) e far progredire così, armonicamente, la società nel suo complesso. Fondazione Per Leggere ha il compito di promuovere la lettura e non può astenersi dal portarlo avanti in ogni condizione, accettando con coraggio ogni sfida. Con questo principio ci siamo mossi, con questa ferma convinzione continueremo ad agire”.

TORNA ALLA HOME