“Non esistono ragazzi cattivi”, la testimonianza di don Burgio

Il cappellano dell’istituto minorile Beccaria sarà ospite lunedì 27 al teatro di Abbiate. Il prevosto:“Sarà uno spunto per riflettere sul rischio educativo, sulla sfida che si pone a ciascuno di noi di liberare quel bene che è presente nel cuore di ogni ragazzo”

“Non esistono ragazzi cattivi”, la testimonianza di don Burgio
Saronno, 26 Gennaio 2020 ore 01:26

 

 

Don Claudio Burgio autore del libro “Non esistono ragazzi cattivi” che racconta la sua straordinaria avventura dell’educare: tirare fuori il bene che c’è in ogni ragazzo, sarà ospite lunedì 27 gennaio 2020 del Nuovo in un incontro – testimonianza promosso dalla comunità del S. Crocifisso col patrocino comunale

“Non esistono ragazzi cattivi”

In occasione della Settimana dell’Educazione e della  Festa della famiglia, la Comunità pastorale Santo Crocifisso di Tradate propone a tutto il decanato l’incontro-testimonianza di don Claudio Burgio, cappellano dell’Istituto minorile Beccaria, “Non esistono ragazzi cattivi”. Introdurrà la serata di lunedì 27 al teatro Nuovo di Abbiate il provveditore agli studi di Varese, Giuseppe Carcano, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale.

 

 La sfida educativa

“San Giovanni Bosco diceva che in ogni ragazzo vi è un punto accessibile al bene”, ricorda don Gianni Cazzaniga, prevosto e decano di Tradate, che invita ad aderire a questa proposta giovani, genitori, insegnanti ed educatori di tutto il territorio: “Possiamo magari pensare che i nostri ragazzi non dovranno mai affrontare situazioni difficili, spiega, ma poi ci rendiamo conto che, anche con situazioni ordinarie, ci troviamo in difficoltà. Anche quello che sembra straordinario può servire nell’ordinario. La testimonianza di don Claudio Burgio sarà uno spunto per riflettere sul rischio educativo, sulla sfida che si pone a ciascuno di noi di liberare quel bene che è presente nel cuore di ogni ragazzo”.

Chi è don Claudio Burgio

Don Claudio Burgio nasce a Milano il 29 maggio 1969. Dopo gli studi classici, entra in seminario e viene ordinato sacerdote nel 1996. Collaboratore di don Gino Rigoldi per anni, è fondatore e presidente dell’associazione Kayròs, che dal 2000 gestisce comunità di accoglienza per minori e servizi educativi per adolescenti. È autore di “Non esistono ragazzi cattivi” (Edizioni Paoline, 20120), un racconto-testimonianza dei primi anni vissuti a fianco dei ragazzi del carcere minorile e delle sue comunità. È anche un appassionato musicista e compositore ed è direttore della Cappella musicale del Duomo di Milano, la più antica istituzione musicale della città. Accanto all’attività pedagogica che lo vede impegnato quotidianamente con i ragazzi delle comunità, numerosi sono i suoi interventi in dibattiti e incontri pubblici sui temi sociali di attualità: spiritualità, educazione e famiglia, oltre che tossicodipendenza ed emarginazione giovanile.

Domande dal pubblico

Chi volesse anticipare una domanda a don Claudio Burgio può scrivere alla mail abbiateinrete@gmail.com.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia