Natale solidale torna il mercatino del Coe

Nei locali di via Padre Monti, 31 a Saronno fino al 20 dicembre

Natale solidale torna il mercatino del Coe
Cultura 20 Novembre 2017 ore 14:32

Natale solidale tante idee da mettere sotto all’albero

Natale solidale con il mercatino di via Padre Monti, 31 a Saronno

Si rinnova anche quest'anno l’appuntamento col mercatino natalizio solidale. Sarà ospitato fino al 20 dicembre in via Padre Monti, 31. Sarà un’occasione per raccogliere fondi, in cambio di "bellissimi oggetti per la casa, per i bambini, per fare regali o per decorare il Natale", dicono gli organizzatori. Il ricavato è a favore della salute di bambini e mamme di Rungu e di Tshimbulu nella Repubblica Democratica del Congo. “E’ una storia che si ripete e non finisce mai”, dicono ancora. “Una realtà di grande povertà e sofferenza che purtroppo da noi non fa notizia. La zona di Tshimbulu nel Kasai Occidentale, dove il Coe (Centro orientamento educativo, un’associazione di volontariato cristiano internazionale) gestisce l’ospedale Saint François e un Centro nutrizionale per bambini, dallo scorso anno conosce terribili violenze a causa delle tensioni politiche che contrappongono le forze governative a formazioni locali”.

Tra guerre e povertà

“La popolazione è sconvolta da continui attacchi e incursioni, non si contano i morti”, spiegano i volontari. “Chi può fugge. Il lavoro dei campi è abbandonato e i più deboli, quelli che restano, per lo più anziani, mamme e bambini sono sempre più poveri e bisognosi di aiuto”. Poi c’è la povertà. Come a Rungu, "dove la città è isolata perché non ci sono strade e neppure aiuti". Qui opera il Coe, “presente con i suoi volontari dal 1980, e continua a sostenere le scuole, l’ospedale maternità e il centro nutrizionale che aiuta i bambini e forma le mamme”.

Una scelta solidale

I volontari saranno presenti nei locali di via Padre Monti fino al 20 dicembre. Sarà possibile entrare e sbirciare tra le proposte. Mentre si sceglie un regalino da mettere sotto all’albero, si contribuisce a un progetto umanitario e al sostegno di chi si impegna ogni giorno per i più poveri.