Intervista al presidente Tommasi

Nasce il comitato cittadino Vermezzo con Zelo

Associazionismo, il presidente Domenico Tommasi: “Il nostro obiettivo è collaborare proponendo progetti per il paese”

Nasce il comitato cittadino Vermezzo con Zelo
Cultura Magenta e Abbiategrasso, 01 Marzo 2020 ore 12:45

Associazionismo, nasce il comitato cittadino Vermezzo con Zelo. Il presidente Domenico Tommasi: “Il nostro obiettivo è collaborare proponendo progetti per il paese”.

Nasce il comitato cittadino Vermezzo con Zelo

Nasce il comitato cittadino Vermezzo con Zelo. L’idea è quella di alcuni cittadini di ascoltare e dare voce alle esigenze della comunità nata dalla fusione. Il comitato è senza scopo di lucro, persegue finalità civiche ed è stato legalmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate.

Il presidente del direttivo Domenico Tommasi spiega: «Il nostro non è un comitato contro qualcosa o qualcuno. Non abbiamo nessuna intenzione di sostituirci alle associazioni e alle realtà del territorio. Anzi il nostro obiettivo è proprio quello di collaborare il più possibile». Tra le finalità del comitato, l’organizzazione di iniziative di aggregazione. «Vorremmo proporre progetti di interesse comune per la vita del paese, ad esempio sulla tutela dell’ambiente, sul decoro urbano, sul patrimonio comunale, sulla sensibilizzazione contro bullismo e violenza». Il comitato si descrive come uno stimolo per il nuovo Comune: «Nella presentazione del progetto di fusione, c’erano delle aspettative che non sono state ancora realizzate e che comunque prevedono dei tempi più lunghi. Noi vorremmo operare nel campo sociale per favorire una maggiore aggregazione e per realizzare concretamente alcune idee».

Il primo passo sarà quello di un incontro con l’Amministrazione, con cui il comitato intende lavorare insieme: l’obiettivo è quello di proporre al Comune progetti e iniziative. Saranno quindi organizzati degli incontri pubblici di presentazione e di recepimento delle esigenze della cittadinanza. «Stiamo già trovando un buon riscontro - prosegue Tommasi - Abbiamo interloquito con una cinquantina di persone, di cui più di 15 hanno aderito alla formazione del comitato. Altri si sono detti disponibili ad aiutare su certi temi. Se poi la collaborazione con il Comune dovesse andare in porto, proveremo a chiedere dei locali in cui poterci incontrare».

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE