Cultura
Viaggi d'istruzione

L'Anpi di Bollate in tour per la Toscana

Il tour iniziato il 13 e concluso il 15 maggio ha visto la partecipazione di 50 persone, tra iscritti e simpatizzanti.

L'Anpi di Bollate in tour per la Toscana
Cultura Bollatese, 22 Maggio 2022 ore 10:30

L'Anpi di Bollate in tour per la Toscana. Il tour iniziato il 13 e concluso il 15 maggio ha visto la partecipazione di 50 persone, tra iscritti e simpatizzanti.

L'Anpi in tour per la Toscana

Dopo due anni di pandemia, la sezione Anpi Bollate-Baranzate ha nuovamente organizzato la gita per  autofinanziamento in Toscana , gita che come le precedenti ha sempre una valenza culturale, storica e anche di  conoscenza enogastronomica del territorio. Il tour iniziato il 13 e concluso il 15 maggio ha visto la partecipazione di 50 persone, tra iscritti all’Anpi e simpatizzanti.

Dalla Val D'Elsa a Siena

La visita è iniziata a Colle Val d’ Elsa, borgo tipico medioevale famoso per la produzione di cristalli e proseguita poi per San Gimignano, famoso per 7 torri medioevali ancora intatte e infine per Monteriggioni. E' qui che la sezione bollatese ha assistito ad una visita guidata l’eccidio di Montemaggio, dove 19 giovani partigiani locali hanno perso brutalmente la vita nel 1944.  Poi hanno girato per Montepulciano, Pienza, San Quirico d’Orcia. Per l’ultimo giorno si sono riservati la visita a Siena.

"Grandi emozioni"

"Un tour che ci ha regalato momenti di forte emozione per le bellezze artistiche dei borghi e dei paesaggi bucolici della Val D’Elsa e della Val di Chiana caratterizzate da esplosioni di fioriture di papaveri, ginestre e dalla
presenza di viali con piccoli cipressi - ha detto la sezione bollatese dell'Anpi - Nel contempo ci ha fatto conoscere  anche la Resistenza in questi luoghi dove abbiamo scoperto storie di Partigiani che in questi paesi hanno lottato per la Libertà e la Democrazia del nostro paese. Alla buona riuscita del tour hanno contribuito le bravissime guide locali Giulia e Ottavia, che ci hanno edotto di tutte le informazioni storiche, culturali e anche enogastronomiche del territorio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter