Cultura
Pittura

"Illusione cosmica": la mostra personale di Pietro Pinnarò

L'artista inaugurerà la sua mostra a Legnano domani, sabato 2 aprile 2022.

"Illusione cosmica": la mostra personale di Pietro Pinnarò
Cultura Legnano e Altomilanese, 01 Aprile 2022 ore 12:55

Si inaugura sabato 2 aprile alle 16.00 a Palazzo Leone da Perego a Legnano “Illusione cosmica”, la personale di Pietro Pinnarò che segna una svolta nel suo linguaggio pittorico.

La mostra di Legnano

La mostra si compone di 75 opere mai esposte che testimoniano una sorprendente evoluzione nello stile, nella tecnica pittorica, nella ricerca di effetti ed emozioni attraverso l’uso del colore; colore che proietta l’osservatore in mondi indefiniti, in uno spaziotempo che abita l’immaginario più profondo dell’artista. La mostra è curata dall’architetto Lucilla Zanolari.

«Appena il tempo di disallestire “Il Mondo in trasformazione”, esposizione che abbiamo organizzato con la Fondazione comunitaria Ticino Olona, e, a Palazzo Leone da Perego, ci apprestiamo a tagliare il nastro della personale di Pinnarò -sottolinea l’assessore alla Cultura Guido Bragato - L’impegno a far vivere i nostri luoghi della cultura prosegue con una figura di riferimento per l’attività artistica della nostra città e con una sua ampia personale che restituisce gli ultimi esiti del suo lavoro; un’esposizione che, proprio per questo, stupirà molti».

3 foto Sfoglia la gallery

La storia dell'artista

Calabrese di nascita ma legnanese da decenni, Pinnarò ha cominciato negli anni Settanta la sua attività artistica esponendo, nell’arco di un cinquantennio, in gallerie italiane ed estere e partecipando a eventi artistici di rilievo. A Legnano ha esposto nel 2014 al Castello, realizzato murales nella sede Avis di via Girardi e al Cinema Teatro Galleria e tenuto nelle scuole Tosi, dagli anni Ottanta al Duemila, un laboratorio artistico per persone diversamente abili. È presente sul Bolaffi Arte Critico Finanziario del 1976 e sulla rivista Arte Mercato.

«Le Mostre del Leone - arte a Palazzo è il titolo che abbiamo voluto dare al nuovo corso che fa di Palazzo Leone da Perego l’altro grande protagonista delle iniziative culturali legnanesi -spiega Paolo Scheriani, consigliere incaricato alla Valorizzazione dei luoghi della cultura. Dopo il successo della mostra “Il mondo in trasformazione” si prosegue ad aprile con una personale di Pietro Pinnarò, artista di grande talento e mestiere. Pinnarò, negli anni, ha creato uno stile suo, unico e riconoscibile come un marchio di fabbrica, ma in questo caso l’artista ci chiede di dimenticarci di lui, della sua arte, perché vuole condurci in un viaggio alla scoperta di un artista nuovo, di un nuovo se stesso. Le opere che ci troviamo davanti ci proiettano in veri e propri universi, in galassie dove i colori diventano materia magmatica e ipnotica».

All’inaugurazione è previsto l’intervento musicale dei Maestri Romano Pucci, per molti anni primo flauto dell’orchestra filarmonica della Scala, e Beppe Chiarella al pianoforte. La mostra, aperta sino all’8 maggio, sarà visitabile il venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; chiusa a Pasqua e l’1 maggio. L’ingresso è libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter