Parabiago

Gli alunni del Cavalleri in campo con “Un sorriso al telefono” per chi è solo

Un progetto del Cavalleri per allieviare la solitudine con una telefonata a cadenza settimanale o una videoconferenza per far divertire i bimbi.

Gli alunni del Cavalleri in campo con “Un sorriso al telefono” per chi è solo
Cultura Legnano e Altomilanese, 19 Dicembre 2020 ore 09:33

Gli alunni del Cavalleri di Parabiago, grazie al progetto Erasmus +K2 “Me too, a smiling clown” hanno dato vita all’idea di “Un sorriso al telefono”: una chiamata per far sentire meno soli.

Il Cavalleri e il progetto Erasmus

Al liceo Cavalleri si è conclusa la tre giorni del Kick off meeting del nuovo progetto Erasmus+K2 “Me too, a smiling clown” al quale hanno partecipato docenti di 3 scuole europee, oltre al Cavalleri, l’IES Bendinat di Palma di Maiorca, l’EPAR, Escola Profissional Almirante Reis di Lisbona e la Zespol Szkol Ekonomiczny di Torun, Polonia.
“Mee too , a smiling clown è un progetto originale i cui obiettivi sono quelli di promuovere il benessere delle persone portando sorrisi e risate a persone di tutte le età, di ridurre l’ansia legata al ricovero in ospedale o ad una situazione di disagio, di promuovere la cittadinanza attiva e il volontariato – hanno spiegato dal liceo di via Spagliardi – Gli studenti delle quattro nazioni, dopo aver frequentato un corso di preparazione sull’arte del Clown e sulla “Smile Therapy”, lavoreranno in team, svilupperanno materiale ed organizzeranno attività per portare un sorriso non solo ai bimbi ospedalizzati ma anche ai ragazzi down, ai nonni affetti da Alzheimer, ai ragazzi che soffrono di depressione o sono socialmente isolati. Perché il clown può essere efficace per migliorare la qualità di vita di persone fragili o affette da disabilità o a rischio sociale”.

Il progetto “Un sorriso al telefono”

Purtroppo la situazione pandemica li costringerà, al momento, a lavorare a distanza, ma il liceo ha già in mente come far proseguire il progetto. “Abbiamo deciso che il progetto proseguirà con una attività dal titolo ‘Un sorriso al telefono’ – hanno spiegato dal Cavalleri – I ragazzi hanno subito creato un logo e sono pronti ad alleviare l’isolamento dei nonni con una telefonata a cadenza settimanale oppure per portare allegria, giochi e divertimento ai bimbi, in questo caso ci collegheremo in videoconferenza con meet”.
Chiunque volesse richiedere l’intervento del Cavalleri Erasmus Team può scrivere al seguente indirizzo mail: erasmusproject.asmilingclown@gmail.com.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità