Cultura
Il grande successo

Giornate del Fai: più di 5mila presenze nell'Ovest Milanese

I cittadini hanno potuto visitare fra gli altri il nuovo teatro di Rho, Villa Gromo di Ternengo e l'Azienda agricola Cascina Salvaraja.

Giornate del Fai: più di 5mila presenze nell'Ovest Milanese
Cultura Rhodense, 31 Marzo 2022 ore 11:20

Successo di presenze, con oltre 5mila ingressi, per le giornate del Fai di Primavera che hanno aperto luoghi spesso sconosciuti nell'Ovest Milanese.

Le giornate Fai di primavera

In occasione della trentesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, la Delegazione FAI Ovest Milano ha permesso ai cittadini di visitare, accompagnati da ragazzi delle scuole superiori nei panni di Apprendisti Ciceroni, Villa Gromo di Ternengo e l'Azienda agricola Cascina Salvaraja, a Robecco sul Naviglio, il Teatro civico "Roberto De Silva", a Rho, l'attrezzeria scenica E. Rancati, a Cornaredo, e Gaggiano, tramite un tour alla scoperta del borgo.

E' stato possibile visitare tutti i beni sopra citati sabato 26 e domenica 27 marzo. Queste due giornate hanno riscosso una grande affluenza, nonostante le misure anti- Covid adottate che non permettevano la formazione di gruppi numerosi e prevedevano la prenotazione delle visite guidate. Hanno infatti partecipato alle visite di questi beni oltre 5.000 persone.

Il commento del Fai

"Il grande successo di questi due giorni- ha commentato il Capo Delegazione FAI Ovest Milano, Silvana Belloni- non può che farci piacere e, oltre a ripagare tutti i nostri sforzi, ci spinge a volerci impegnare sempre di più nella valorizzazione del nostro bellissimo territorio. Ringrazio, ancora una volta, tutti i volontari FAI, gli Apprendisti Ciceroni, chi ci ha permesso di aprire beni spesso visibili solo dall'esterno e tutti i cittadini che hanno aderito alle Giornate FAI di Primavera dimostrando grande interesse per l'ambiente, la cultura e le realtà presenti nei nostri comuni. Ci rivedremo presto con nuove iniziative!"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter