RESCALDINA

Giornata nazionale dell’albero festeggiata con 21 nuove piante

In paese sono stati piantumati 8 liquidambar nell'area verde di via Legnano e 13 lecci nelle aiuole di via Schuster.

Giornata nazionale dell’albero festeggiata con 21 nuove piante
Cultura Legnano e Altomilanese, 26 Novembre 2020 ore 19:18

Giornata nazionale dell’albero festeggiata con 21 nuove piantumazioni a Rescaldina: 8 liquidambar e 13 lecci.

Giornata nazionale dell’albero festeggiata con 21 nuove piante

Sabato 21 novembre anche Rescaldina ha festeggiato la Giornata nazionale dell’albero, istituita dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel 2013. E per celebrare i polmoni verdi del pianeta, l’Amministrazione ha piantumato 8 liquidambar nell’area verde di via Legnano e 13 lecci nelle aiuole di via Schuster.
Ricordiamo che a ottobre, in occasione di Puliamo il Mondo 2020, iniziativa promossa da Legambiente, gli studenti dell’infanzia, primaria e secondaria hanno assistito alla messa a dimora, nei giardini delle scuole e in alcune aree verdi comunali, di 21 piante da frutto come pesco, melo, pero e castagno.

Il commento dell’Amministrazione

La tutela, il miglioramento e l’aumento delle aree verdi del territorio è un obiettivo chiaro dell’Amministrazione comunale – afferma il sindaco Gilles Ielo – Il programma di Vivere Rescaldina prevede infatti l’aumento della dotazione arborea su tutte le aree pubbliche comunali idonee. La volontà generale è quella di agire su tutte le numerose attività comunali che possono influire per migliorare l’ambiente che ci circonda, come ad esempio la gestione dei rifiuti, l’efficienza energetica, il consumo di suolo. Tra queste attività c’è anche la riqualificazione delle aree verdi comunali, all’interno delle quali l’Amministrazione ha deciso di intervenire con un programma straordinario di piantumazioni al fine di incrementare considerevolmente il numero di alberi sul territorio comunale. Questo progetto permetterà di aumentare l’ossigeno, diminuire l’anidride carbonica e quindi migliorare la qualità dell’aria del nostro Comune. Se anche gli altri Comuni del territorio decideranno di seguire l’esempio, potremo mettere le basi per garantire un futuro migliore e più salubre alle prossime generazioni“.

 

 

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità