Cultura
arese

FAWLTS School of Startup: il programma per "mettersi in moto"

School of Start Up è uno dei progetti vincitori del Bilancio Partecipativo

Cultura Rhodense, 30 Ottobre 2021 ore 15:36

FAWLTS School of Startup: il programma per "mettersi in moto" organizzato dal Comune in collaborazione con FAWLTS .

FAWLTS School of Startup: il programma per "mettersi in moto"

È iniziata il 16 Ottobre FAWLTS School of Startup, il programma organizzato dal Comune in collaborazione con FAWLTS che ha l’obiettivo di insegnare a studenti e studentesse di Arese a costruire delle vere e proprie startup! FAWLTS è una startup no-profit nata ad Arese 2 anni fa, che lavora per ridurre la distanza tra la scuola a il mondo del lavoro aiutando i giovani a capire cosa vogliono fare da grandi e equipaggiandoli di competenze fondamentali per il loro futuro. Oggi è una community di 1.700 professionisti di tutti gli ambiti in 40 hubs in Italia, volontari che sono consapevoli della difficoltà di trovare la propria strada e mossi dal voler aiutare i più giovani a farlo più agevolmente.

“FAWLTS vede l’insegnamento all’imprenditorialità come uno strumento per sviluppare Curiosità, Critical thinking, Comunicazione efficace e Cooperazione tra membri del team, le skills più richieste dal mondo del lavoro in futuro secondo il World Economic Forum - spiega Lorenzo Fabiano, Fondatore di FAWLTS -  Il programma ha l’obiettivo generale di illustrare le basi dell’imprenditorialità, innovazione e business management e fornire le nozioni chiave al fine di sviluppare e testare un’idea imprenditoriale. Siccome non è un esercizio semplice, lo facciamo con giovani professionisti di altissimo calibro (imprenditori, consulenti e business managers) a cui abbiamo chiesto di semplificare il linguaggio per renderlo accessibile ma tenere il programma molto professionalizzante.”

Come funziona operativamente il programma

“Ogni incontro ha l’obiettivo di spiegare i fondamentali e di co-creare degli strumenti utili a prendere insieme le decisioni chiave per la crescita del progetto, che i teams svilupperanno ulteriormente durante i workshop. Gli argomenti trattati saranno: creatività e design thinking, business model e creazione di un team, prototipazione e lean approach, business plan raccolta fondi e pitch, comunicazione e marketing, KPI e relazione con gli investitori” racconta Federica Sgarzi, che in FAWLTS ricopre il ruolo di Head of School of startup. La parte essenziale del programma avviene fuori dai banchi: tra un workshop e l’altro i teams creeranno un vero e proprio prodotto/servizio, una campagna di marketing, un piccolo round di finanziamenti, di fatto imparando dalle decisioni che prendono e dai risultati che queste comportano. Alla fine del percorso, il 9 Aprile, i teams presenteranno alla giuria (composta da membri delle più importanti realtà del mondo imprenditoria, innovazione e start-up del Paese) e alla cittadinanza di Arese.

“ School of Start Up è uno dei progetti vincitori del Bilancio Partecipativo ed è un bell’esempio di partecipazione attiva alla vita della comunità e di protagonismo giovanile, perché è un progetto fatto da giovani per i giovani – ha detto soddisfatta Denise Scupola, assessore - Siamo molto contenti per l’alta partecipazione e l’entusiasmo dimostrato dai ragazzi e dalle ragazze che si sono iscritti, che, tra le altre cose, hanno manifestato una naturale inclinazione per l’imprenditoria sociale, dimostrando che i giovani desiderano migliorare la società in cui viviamo ed hanno idee su come farlo. È bello che i ragazzi possano imparare qualcosa di nuovo e ritrovare nuove e particolari occasioni di socialità, dopo tutte le limitazioni dovute alla pandemia. Speriamo che la cittadinanza partecipi numerosa alla premiazione finale, che si terrà il 9 aprile al centro civico Agorà, e che si faccia contagiare dall’entusiasmo dimostrato dai ragazzi.”