Cultura
l'esecuzione dei Pueri Cantores

E' tornata la stagione dei concerti con l'opera lirica

Domenica 18 settembre, all’interno delle evento “Luci nel Bosco”, il coro ha eseguito famose pagine di Verdi.

E' tornata la stagione dei concerti con l'opera lirica
Cultura Rhodense, 22 Settembre 2022 ore 09:43

Primo concerto della stagione per i Pueri Cantores di Lucernate di Rho che si sono esibiti domenica 18 settembre sulle note di Verdi.

La stagione dei concerti con l'opera lirica

Torna la stagione dei concerti, anche i Pueri Cantores, diretti dal maestro Andrea Perugini, hanno ripreso a pieno ritmo l’attività. Primo impegno, quello dell’Opera e dell’Operetta, un programma non facilmente reperibile nel panorama della concertistica corale, che questo coro propone da qualche anno, con successo di pubblico. Si, perché i gradi cori dalle opere liriche di Verdi o di Rossini, le melodie indimenticabili della Vedova Allegra di Léhar sono quelle pagine che molti hanno nella propria memoria , ma che difficilmente hanno ascoltato dal vivo.

Domenica 18 settembre, all’interno delle evento “Luci nel Bosco”, organizzato da Comune di Rho, Teatro dell’Armadillo, Biblioteca Popolare di Rho, Fare Diversamente, il coro, con al pianoforte Michele Santoro e la direzione del maestro Perugini, ha eseguito famose pagine di Verdi (“Va pensiero”, “o Signore dal tetto natio”) in cui si respira la sensibilità di un popolo, eseguiti con profonda partecipazione e rispetto per una musica che richiama il sano patriottismo, con un’interpretazione che non ha concesso facile spettacolarità ma ha prediletto la lettura intimista. Non sono mancati momenti di musicalità festosa, come in “Gli Aranci Olezzano” dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni o in “Me voglio fa’ ‘na casa “ , frasca canzone napoletana di Donizetti . Dopo brani di Offenbach e di Rossini, si è aperta la pagina dell’Operetta, con melodie indimenticabili di Léhar e di Ranzato, in cui la musica di qualità si coniuga con un’ elegante ironia , che il coro ha espresso sempre con garbo e attenzione ai minimi particolari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter