Cultura
scuola e premi

Due scuole di Senago e Rho vincitrici al concorso nazionale “I Longobardi in Minecraft”

La premiazione a Roma al Museo delle Civiltà alla presenza dei rappresentanti dell’Ufficio UNESCO del Ministero della Cultura

Due scuole di Senago e Rho vincitrici al concorso nazionale “I Longobardi in Minecraft”
Cultura Bollatese, 14 Maggio 2022 ore 09:37

L’Istituto Comprensivo “Marco Polo” di Senago e l’Istituto Comprensivo “Anna Frank” di Rho sul podio al concorso nazionale “I Longobardi in Minecraft”.

Due le scuole di Senago e Rho vincitrici al concorso nazionale “I Longobardi in Minecraft”

Sono state premiate ieri, venerdì 13 maggio, a Roma, presso il Salone d’Onore del Museo delle Civiltà, le scuole vincitrici della prima edizione del concorso nazionale “I Longobardi in Minecraft” indetto dall’Associazione Italia Langobardorum con il supporto organizzativo di Maker Camp, con l’obiettivo di valorizzare, attraverso l’utilizzo didattico del videogioco “Minecraft” nella versione “Education Edition”, i sette gruppi di monumenti storici che compongono il sito UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”.
Due sono state le scuole primarie del Milanese sul podio del concorso: 1° classificato la Classe 4° A dell’Istituto Comprensivo “Marco Polo” di Senago; 3° classificato la Classe 5°B dell’Istituto Comprensivo “Anna Frank” di Rho.

La premiazione

La cerimonia di premiazione, avvenuta alla presenza di Antonella Tartaglia Polcini, Presidente dell’Associazione Italia Langobardorum, Francesca Manuela Anzelmo, Funzionaria del Museo delle Civiltà - Ministero della Cultura, Mariassunta Peci, Dirigente Ufficio UNESCO – Ministero della Cultura, Laura Acampora, Funzionario Ufficio UNESCO - Ministero della Cultura, Angela Maria Ferroni, funzionaria ufficio UNESCO - Ministero della Cultura, Danilo Chiodetti Vicepresidente dell’Associazione Italia Langobardoru, Sara Matilde Masseroli, direttrice responsabile del Parco archeologico di Castelseprio e Marco Vigellini, CEO di Maker Camp, che ha visto protagonisti gli studenti di dieci scuole di diverse Regioni italiane che si sono distinte tra le 221 classi partecipanti, per le categorie della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, presentando elaborati sottoposti al giudizio di una giuria nazionale composta dai rappresentanti delle istituzioni che hanno promosso il concorso e da esperti del settore del gaming.

 

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter