Come scaldare i pizzoccheri ecco tre metodi

In forno, con il microonde oppure in padella: anche il giorno dopo è possibile consumare il tipico piatto della Valtellina.

Come scaldare i pizzoccheri ecco tre metodi
Cultura Rhodense, 21 Giugno 2019 ore 11:57

Vi siete mai chiesti come scaldare i pizzoccheri ? A qualcuno potrà sembrare un assurdità, ma questa fantastica pietanza a volte può pure avanzare. Cestinare un piatto talmente gustoso e magari preparato con passione però assomiglia ad un delitto. E allora ecco che diventa fondamentale capire come scaldare i pizzoccheri. Facendo in modo che il loro sapore resti il più possibile simile a quando vengono serviti in tavola per la prima volta. In sostanza sono tre i metodi che possiamo utilizzare: il forno, il microonde e la padella.

Come scaldare i pizzoccheri in forno

Si tratta del metodo tradizionale, seppure non sia il massimo della comodità. Soprattutto se dobbiamo riscaldare soltanto una porzione di pizzoccheri. Iniziamo accendendo il forno a 175° e lasciamolo arrivare alla suddetta temperatura. Il nostro piatto tipico valtellinese dovrà essere posizionato all’interno di una pirofila o comunque di un contenitore poco profondo. Disponeteli in modo uniforme nella teglia e copritela con un foglio di alluminio. Perché questo? Serve per trattenere l’umidità e rallentare il processo di essicazione. A questo punto è il momento di infornare, per circa 10-15 minuti.

Scaldarli con il microonde

Probabilmente si tratta del metodo più veloce, però è anche quello in cui bisogna stare maggiormente attenti. Serve dunque impostare la potenza del microonde a livello medio-basso, altrimenti il risultato potrebbe essere disastroso. Ossia ottenere un pizzocchero molliccio. Un altro suggerimento utile è quello di coprire la pietanza nel piatto con la pellicola trasparente. Attenzione, meglio lasciare uno sfogo per il vapore, in questo modo i pizzoccheri si riscalderanno in maniera uniforme. Meglio far lavorare il microonde per intervalli di circa 20-30 secondi, poi diamo una bella mescolata. E ripartiamo con il microonde. Andiamo avanti così finché la pietanza sarà sufficientemente calda.

E infine come scaldarli in padella

L’ultimo metodo è quello del riscaldamento in padella. Dalla sua parte ha la praticità ma è fondamentale che la fiamma su cui la riponiamo sia medio-bassa. Meglio se come base ci mettiamo del burro e lo facciamo sciogliere a fuoco lento, quindi poi andremo ad aggiungere i nostri pizzoccheri. Lasciamo lavorare la padella e mescoliamo di tanto in tanto, verificando che i formaggi si sciolgano di nuovo. E buon appetito!