Cultura
Approfondimenti

Ciclo di incontri su Pasolini e Panikkar

In Villa Burba a Rho tre dibattiti sul letterato e sul teologo

Ciclo di incontri su Pasolini e Panikkar
Cultura Rhodense, 06 Ottobre 2022 ore 09:19

Tre serate nella splendida cornice di Villa Burba a Rho dedicate a Pier Paolo Pasolini e Raimon Panikkar 

Gli incontri su Pasolini e sul teologo

La biblioteca comunale di Villa Burba propone tre incontri dedicati a grandi figure del ‘900: Pier Paolo Pasolini, di cui ricorre nel 2022 il centenario dalla nascita, e Raimon Panikkar, teologo, mistico e filosofo indocatalano. A riflettere sul loro pensiero, Gianni Vacchelli, scrittore di saggi e narrativa e docente in un liceo classico del territorio, oltre che collaboratore dell’Università Statale di Milano. Gli incontri si terranno, sempre alle 21, nella sala convegni di Villa Burba, in corso Europa 291, con ingresso libero e gratuito.

Si potranno anche seguire in diretta  Facebook dalla pagina di Villa Burba e dal profilo di Vacchelli.

Le date

Si parte questa sera, giovedì 6 ottobre, con l'incontro dal tema "Pier Paolo Pasolini, un artista totale e politico", si proseguirà il 18 con "Pier Paolo Pasolini lettore eretico e corsaro del nostro tempo" e si terminerà il 3 novembre con "Raimon Panikkar, il mistico e il filosofo di fronte alla crisi della mode"

Vacchelli ha scelto di dedicarsi a Pasolini, che incarna l’artista totale (poeta, narratore, critico, giornalista, regista etc), ma sempre conficcato nelle problematiche del nostro tempo, accostandolo a Panikkar,  una delle coscienze più alte e profonde del secolo, capace di una filosofia critica e insieme profondamente umana e spirituale.

Il commento degli organizzatori

“L’accostamento non è solo alfabetico – evidenziano gli organizzatori -  Pasolini e Panikkar si conobbero in India, ma sono soprattutto accomunati, pur nella grande diversità, da una ricerca continua, da una grande lucidità, da un’ampiezza di sguardo appassionato e “totale”, dall’attenzione alle culture “altre”. Rappresentano qui, quasi per antonomasia, l’artista e il filosofo, di cui abbiamo profondamente bisogno. E nell’uno sta anche in qualche modo il filosofo e nell’altro l’artista. Le loro parole e le loro riflessioni ci nutriranno e ci risveglieranno”.

 

“Ogni occasione di approfondimento è sempre utile per arricchire la propria formazione  - sottolinea l’assessora alla Cultura Valentina Giro – Il professor Gianni Vacchelli ci offre spunti innovativi e significativi. Lo ringraziamo di questa opportunità, che permetterà di conoscere meglio due figure davvero rilevanti della vita culturale del secolo scorso, capaci di essere perennemente in ricerca”.

Seguici sui nostri canali