Canti e doni con gli alpini di Venegono

Un concerto per festeggiare il Natale e tanti doni per le associazioni e gli enti che operano per le comunità di Venegono e del territorio.

Canti e doni con gli alpini di Venegono
Saronno, 18 Dicembre 2017 ore 19:02

Annuale appuntamento con i canti alpini e con i doni alle associazioni da parte delle penne nere di Venegono Superiore.

Canti e doni in Santa Maria

L’appuntamento è ormai tradizione. Da anni gli alpini organizzano un concerto nella piccola chiesetta di Santa Maria, per salutare e fare gli auguri in vista del Natale e per fare del bene. A incantare i presenti domenica, il Coro Prealpi Don Luigi Colnaghi, da Cocquio Trevisago, con un repertorio di canti alpini e tradizionali, tra i quali la Preghiera dell’Alpino.

Una targa per lo storico capogruppo

Il primo protagonista però è stato Luigi Perteghella, fondatore della sezione alpina cittadina 33 anni fa. E presidente fino a quest’anno. “33 è un numero importante per noi alpini – ha ricordato la penna nera Bruno Zoccola – Per tutti questi anni Perteghella ci ha condotti con tanta buona volontà”. Un saluto e un ringraziamento arrivati anche dal nuovo capogruppo Antonio Bison. “Il tuo è stato un lavoro non semplice. La costanza e l’impegno che hai messo per tutti gli alpini in questi anni devono essere un esempio per tutti”. A consegnargli una targa, il capo sezione di Varese, suo ex commilitone ormai 50 anni fa.

I doni alle associazioni

Durante l’intervallo, il tempo dei doni. Contributi che ogni anno gli alpini destinano ad enti e associazioni che operano sul territorio e per la sua comunità. Enti come l’asilo Busti, dove tra l’altro molti alpini prestano il loro impegno volontario, i missionari comboniani, la parrocchia. Ma anche il Csi San Giorgio e la banda musicale cittadina, per il loro importante lavoro nell’educare giovani e i bambini. A ricevere un aiuto dalle penne nere, anche il Servizio Cani Guida dei Lions, che addestra i cani pr l’accompagnamento dei ciechi e li fornisce gratuitamente a chi ne ha bisogno; l’associazione Atap di Castiglione, che opera al fianco dei disabili psichici e degli affetti da disagio psichico. E infine, le penne nere hanno contribuito per il 50% del costo di un nuovo microscopio per la neonata Breast Unit del Galmarini, dando il proprio contributo all’associazione Caos di Adele Patrini che da anni collabora con gli alpini.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia