Cronaca
Una storia agghiacciante

Violenza sessuale sulle figlie dell'amante: anziano in manette

La madre non solo non le ha supportate, ma faceva anche da tramite tra l'orco (un 70enne brianzolo) e le figlie.

Violenza sessuale sulle figlie dell'amante: anziano in manette
Cronaca 05 Novembre 2022 ore 09:58

Un'accusa tremenda, quella di violenza sessuale nei confronti di due adolescenti, è costata l'arresto a un 70enne brianzolo.

Violenza sessuale su due adolescenti: 70enne arrestato dalla Squadra mobile di Monza

L'uomo è stato arrestato giovedì 3 novembre 2022 dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Monza e della Brianza al culmine di un'indagine per abusi sessuali su due sorelle preadolescenti, figlie dell'amante del 70enne, commesse tra il 2015 e il 2020. A scoperchiare l'orrore, nell'estate 2019, erano state le parole di una delle due ragazze che, ricoverata all'Ospedale di Monza, aveva confessato al proprio medico di avere un "peso che si portava dietro, una cosa vergognosa e grave che non aveva mai detto a nessuno". La giovanissima aveva poi raccontato di aver subito un abuso sessuale all’età di 11 anni da parte di un uomo che frequentava l'abitazione delle ragazze. L’abuso avrebbe coinvolto anche la sorella, anch'essa preadolescente. La Procura di Monza aveva avviato immediatamente le indagini.

Una si era rifugiata nelle droghe, pensando addirittura al suicidio, l'altra negava gli abusi

Gli inquirenti hanno ascoltato le due sorelle. La prima ha confermato subito il proprio racconto, aggiungendo che il 70enne le aveva promesso dei regali e le aveva inviato anche dei video in cui praticava atti di autoerotismo, chiedendole in cambio delle fotografie spinte, e aveva spiegato di non aver informato i propri genitori delle violenze subite e di aver cominciato ad assumere droghe per cercare di alleviare la propria sofferenza, arrivando addirittura a pesare di togliersi la vita. La seconda invece ha cercato di negare gli abusi subiti. Dalle indagini però è emerso che anch'essa era stata vittima di violenze sessuali per mano dell'anziano.

La madre non solo non le aveva supportate, ma faceva anche da tramite tra l'orco e le figlie

Dai riscontri degli inquirenti è emerso anche che la madre delle due ragazze non le ha affatto supportate e anzi ha cercato di indurre la figlia che aveva raccontato gli abusi a ritrattare la propria testimonianza, promettendole in cambio un regalo. Una volta identificato l'autore delle violenze, la Squadra mobile ha perquisito la sua abitazione e ha sequestrato tutti i suoi dispositivi informatici, dai quali sono emerse tracce inequivocabili del fatto che il 70enne frequentava le due sorelle riservando loro attenzioni  sessuali. Particolare raccapricciante: il brianzolo aveva inviato alla mamma delle adolescenti un video a sfondo sessuale chiedendole di mostrarlo a una delle ragazze. Nel telefonino dell'uomo la Polizia ha trovato anche altri messaggi a fini sessuali che egli inviava direttamente alle giovanissime o alla loro madre, che si prestava a fare da tramite.

La Procura della Repubblica ha chiesto l'arresto e il gip l'ha disposto: il 70enne è finito in cella

A questo punto la Procura ha fatto scattare la richiesta di custodia cautelare in carcere per il 70enne. Richiesta accolta dal giudice per le indagini preliminari che ha peraltro ravvisato il pericolo di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato.

Seguici sui nostri canali