Cronaca

Via Amendola assediata dai ladri

Furti a raffica negli appartamenti al civico 4, i malviventi lasciano dei segnali sulle porte per segnalare «Si può rubare»

Via Amendola assediata dai ladri
Cronaca Rhodense, 18 Settembre 2022 ore 16:00

Preoccupazione tra i cittadini di via Amendola, nella frazione di Mazzo di Rho, per i continui raid dei ladri

Dieci delle 60 famiglie residenti al civico 4 hanno trovato la casa sottosopra

Esasperati dalla presenza dei ladri che prima lasciano i segnali sulle porte delle loro abitazioni e poi le svuotano. Stiamo parlando dei residenti di via Amendola, un quartiere della frazione rhodense di Mazzo che nei mesi estivi, e anche in questi primi giorni del mese di settembre, è stato letteralmente preso di mira dai ladri. Il palazzo più colpito dai malviventi è stato quello situato al civico 4, circa 60 le famiglie che vi abitano, dieci delle quali sono state costrette a suonare al cancello del vicino Commissariato di Polizia di Rho-Pero per effettuare la denuncia.

Soldi e preziosi asportati

Case messe sottosopra, soldi e preziosi asportati ma soprattutto la rabbia di sapere che qualcuno ha toccato le loro cose. E’ questo lo stato d’animo dei residenti della zona che hanno contattato la nostra redazione per cercare di portare a galla il problema, per avvisare anche i vicini di casa di quello che sta succedendo nel quartiere situato alle spalle del centro commerciale della frazione. «Le persone più anziane hanno addirittura paura ad uscire di casa, per paura di trovare, al ritorno, l'appartamento svaligiato - raccontano i cittadini - I ladri poi hanno anche ideato delle "esche", per potere andare a colpo sicuro nei vari appartamenti.

I ladri lasciano i segni sulla porta per avvisare i complici dove poter effettuare i furti

Lasciano dei segni sulla porta dove abitualmente durante la giornata non c’è nessuno in casa in modo che i loro complici possano forzare la porta e rubare all’interno dell’appartamento». Per avvisare più persone possibili, nei giorni scorsi alcuni rappresentanti del condominio al civico 4 sono passati casa per casa e si sono fatti dare il numero del proprietario in modo da creare un gruppo WhatsApp per avvisare in modo tempestivo se si verificano cose strane all’interno del condominio. «Abbiamo fatto una chat su WhatsApp, è un modo per segnalare cose sospette - raccontano i residenti dello stabile che hanno contattato la nostra redazione - Abbiamo anche le foto delle porte con i fili di colla in modo da riconoscere i segnali e mettere in guardia tutti sulla nuova tecnica usata dai ladri per riuscire a capire se c’è qualcuno in casa Se trovano i fili di colla intatti sono certi che i proprietari sono in vacanza come successo nei mesi scorsi oppure fuori per lavoro e quindi posso “colpire»”».

I cittadini hanno creato una chat WhatsApp per informare più gente possibile

Un passaparola via WhatsApp che non sta coinvolgendo solamente i residenti del civico 4 ma anche quelli delle case vicine. «Stiamo cercando di avvisare più gente possibile, un controllo di vicinato ampio fatto di messaggi, siamo stufi di questa situazione e speriamo che i controlli aumentino anche nella frazione di Mazzo. Vogliamo uscire di casa tranquilli la mattina e non con l’ansia di rientare e trovare l’appartamento messo a soqquadro da chi invece di lavorare ruba nelle case».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter