nel milanese

Vendevano macchine usate, poi sparivano con i soldi senza consegnare le auto

I due truffatori avevano appositamente allestito una concessionaria a Trezzano per mettere a segno le truffe.

Vendevano macchine usate, poi sparivano con i soldi senza consegnare le auto
11 Agosto 2020 ore 13:08

Vendevano macchine usate, poi sparivano con i soldi senza consegnare le auto.

Vendevano macchine usate, poi sparivano con i soldi senza consegnare le auto

Avevano preso in affitto un capannone, lo avevano allestito e messo a posto per rendere tutto più credibile. I due truffatori arrestati questa mattina a Reggio Emilia e a Telgate (Bergamo) pubblicavano annunci di vendita di auto usate sui siti online, incassavano i soldi della compravendita e poi sparivano.

Lunghe le indagini per risalire ai truffatori

Le indagini sono durate a lungo: non è stato facile ricostruire il giro messo in piedi dai due uomini, di origine rom, già conosciuti alle forze dell’ordine. In totale, hanno messo a segno nove truffe tra aprile e maggio 2019, a Trezzano e a Reggio Emilia. In quel periodo, hanno stipulato numerosi contratti di vendita, ma senza consegnare le auto che i clienti avevano acquistato, procedendo con bonifici a favore dei due.

Oltre 150mila euro in truffe

In totale, erano riusciti a incassare oltre 150mila euro prima di sparire e smantellare il salone appositamente allestito per i raggiri. A beccare i due delinquenti, ci hanno pensato i carabinieri di Trezzano, guidati dal comandante Michele Cuccuru: grazie all’accurato ascolto delle testimonianze delle vittime per raccogliere ogni dettaglio utile alle indagini, i militari sono riusciti a rintracciare i malviventi, dopo servizi di pedinamento e osservazione serratissimi.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia